Antonella Clerici: “Mai più Io canto contro Ti lascio una canzone nella stessa stagione”

di Redazione 1

Al quotidiano Il Messaggero, Antonella Clerici ha commentato la vittoria di Milly Carlucci che ha difeso fortemente l’originalità del suo format contro l’armata D’Urso/Cenci, le due anime di Baila:

Adesso basta. Ci stiamo difendendo bene contro Maria la sanguinaria (De Filippi ndr) come la chiamano. Ma dopo la sentenza su Baila Mediaset deve capire. Mai più Io canto contro Ti lascio una canzone nella stessa stagione.

La popolare conduttrice ha spiegato, inoltre, perché non ha scelto di intraprendere un’azione legale contro Mediaset, rea di aver progettato un programma molto simile al suo Ti lascio una canzone:

Figuriamoci, fumantina come sono, se non mi sono incavolata quanto Milly. Avrei fatto causa di corsa. La Rai non ha voluto, c’era un altro direttore generale e c’era una situazione complicata con Roberto Cenci, ideatore di tutti e due i programmi.

Antonella è entusiasta degli ascolti del varietà di Raiuno:

Li considero un successo. Oltretutto la Rai da tempo aveva rinunciato alla serata del sabato. E’ stato come riaprire un negozio chiuso da anni con in più la penalizzazione di avere un programma identico come Io canto in onda due giorni prima. Milly ha fatto un gran lavoro. Prima non esisteva una giurisprudenza sul diritto di format. Speriamo che questa sentenza metta ordine. Non dico che Io canto non debba andare in onda. Quello che chiedo e che otterrò è che, se noi andiamo in autunno, loro vadano in primavera. Meglio mettersi d’accordo che litigare: potrebbero incontrare problemi pesanti a livello giudiziario.

La Clerici ha negato un suo coinvolgimento per Sanremo 2012 (affidato nuovamente a Gianni Morandi):

Nessuno mi ha mai telefonato direttamente. Magari torno nel 2013, però con un’idea nuova. Piuttosto dovevo fare Miss Italia. Ma anche lì bisogna cambiare. Va creato l’evento come fosse un Sanremo lavorandoci un anno, non poche settimane.

Nuovi progetti lavorativi per la prossima primavera:

Basta con le canzoni. L’idea c’è, si tratta di un people show sentimentale. Ma non posso rivelare il programma se no me lo copiano gli altri. E si sappia che non prenderò un euro in più: il mio contratto è tutto compreso. Anche la puntata in più che faremo a Natale di Ti lascio una canzone.

Commenti (1)

  1. Quindi,io canto e ti lascio una canzone nn saranno + fatti nella stessa stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>