Fiorello e Cortellesi professori d’eccezione per un app Rai

di Redazione Commenta

Ormai non facciamo che ripeterlo da giorni: quando la televisione inizierà a sfruttare le potenzialità del web? La televisione del futuro arriverà nelle nostre mani, attraverso gli smartphone e i tablet, ma fino ad ora è sempre stato difficile trovare dei prodotti televisivi pensati per essere utilizzati attraverso i nuovi media. Ecco perché arriva BigNomi, la prima app con contenuto televisivo originale, prodotta da Rai Net e ideata da Giovanni Benincasa. Al suo interno potrete trovare i principali contenuti scolastici, con la partecipazione di professori di eccezione, come Fiorello e Paola Cortellesi.

Ognuno di loro rappresenterà un personaggio, racconterà un periodo storico o un particolare evento, con leggerezza e simpatia. Oltre a quelli già citati, molti sono i nomi che hanno prestato il loro volto per l’iniziativa: Lillo e Greg, Max Pezzali, Alessandro Siani, Valerio Mastrandrea e molti altri. Nonostante la chiave ironica con cui è stato ideato il progetto, i testi di BigNomi saranno veri e utili, fondamentali per un rapido ripasso. Il tutto sarà molto godibile e, con la superficialità classica dei tradizionali bignami, culturalmente interessante.

Giovanni Benincasa, autore di diverse trasmissioni televisive di grande successo, ha puntato su BigNomi perché pensa che il futuro della televisione possa passare attraverso il web e le app. “La televisione tradizionale oggi non offre molto spazio, è fatta solo di grandi eventi o di serialità estrema. Il resto non passa. A me interessava andare a cercare il pubblico del futuro, quello dei ragazzi, che la tv tradizionale già non la guardano più”.

 

La forza di BigNomi è il suo formato tascabile, ma ne esiste anche una versione web sul sito della Rai. Ovviamente l’idea è quella di ampliare sempre più il progetto: “Adesso ci siamo fermati a 100 pillole di Italiano e Storia, materie in cui si può parlare un po’ di tutto. Più avanti vorremo creare una vera e propria enciclopedia tascabile”.

Noi di Cinetivu ci auguriamo che il progetto possa avere il successo che merita e ricordiamo che l’app sarà totalmente gratuita e disponibile negli store digitali per Apple e Android.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>