Arriva Niente.tv, il canale web di satira e comicità

di Antonio Ruggiero Commenta

Arriva in rete un nuovo progetto: si tratta di Niente.tv, il canale web rivolto alla satira e alla comicità con volti noti e sconosciuti, dalle webstar come Martina Dell’Ombra e il Terzo Segreto di Satira ai professionisti dell’intrattenimento e della risata come Fabio Volo e Geppi Cucciari.


Direttori editoriali di Niente.tv sono Luca Bottura e Piero Guerrera, ma il progetto coinvolge soprattutto il gruppo editoriale Discovery Italia che ha offerto spazio sulla piattaforma OTT gratuita DPlay per proporre in anteprima contenuti ideati e prodotti da Niente.tv a partire da:

Eities – Ottanta Mi Dà Tanto (webserie, 8 episodi) con Geppi Cucciari nei panni di Mery, receptionist mobbizzata da un datore di lavoro cinese, che grazie ad una app sperimentale viaggia nel tempo e realizza il suo sogno: tornare negli anni ’80. Assunta come impiegata negli studi della diroccata TeleNaviglio, si imbatte in miti e star di quel decennio, cambiando più volte il corso della Storia. Tra le guest, Fabio Volo, Francesco Facchinetti e Joe Bastianich. Nel cast, spicca la partecipazione straordinaria di Valentina Lodovini.

House Of Marty con Martina Dell’Ombra: tra imbecillità e provocazione, le sue clip e i suoi kissini dividono il web tra chi si chiede se c’è e chi dubita che ci faccia… Seguiamo la sua scalata alla popolarità attraverso editoriali, incursioni, campagne per il sociale. Il trionfo del politicamente scorretto tra Borat e Roma Nord.

The Vellel (webserie, GB, 10 episodi) vede al centro della vicenda una coppia gay, un’amica e una maternità surrogata. Kim (Lily Brown) è la migliore amica di Rory (Giovanni Bienne) e Mike (Phillip Whiteman), una coppia gay che vuole avere un bambino e le chiede di portarlo in grembo. Da non perdere.

Biografie Imbarazzanti con Il Terzo Segreto di Satira, che rilegge la vita dei maggiorenti italiani col linguaggio del mockumentary, il documentario inventato. Davvero Landini diventò comunista al Billionaire? Cos’ha spinto Giorgia Meloni in politica? Per quale trauma Matteo Salvini scoprì la ruspa? La risposta al soviet della comicità intelligente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>