Centovetrine, Un posto al sole, Beautiful: Giulia Poggi lascia, Ettore Ferri torna.

di Redazione Commenta

Continuano le avventure a Torino, Posillipo e Los Angeles. Andiamo subito a scoprire cosa è successo questa settimana.

Un posto al sole
Emozioni altalenanti a Posillipo: mentre Franco può festeggiare, prima con gli amici della terrazza l’arrivo di Nunzio a Palazzo Palladini, poi con lo stesso ragazzino il suo nuovo ruolo di papà, accompagnandolo a scuola e parlando con il professore, Michele è costretto ad accontentarsi della compagnia della donna che ama, Giovanna, e di scambiare quattro parole con Silvia al Vulcano.

Anche Niko è al centro di numerose novità: da una parte, deve accettare la partenza di Giulia (Marina Tagliaferri) per l’Albania in compagnia di Petrit, dall’altra è impegnato a conquistare Benedetta, la misteriosa ragazza conosciuta alla festa di Mario, che non riesce mai a trovare, almeno fino a quando non la tampona con il motorino. Fossero questi i problemi: la severa madre di Benedetta è la tanto odiata professoressa di italiano Trevi.

Guido non riesce a stare lontano da Vittorio e sta riflettendo di tornare a vivere con Assunta, ma solo per il bene del bambino, soprattutto dopo aver visto quanto pesi a tutti la sua assenza.

Roberto ha deciso di far guarire Marina, che dà sempre più segno di cedimento e instabilità mentale: usciti per una passeggiata, appena Ferri si allontana, la Giordano si denuda e si mette a vagare come un’invasata. L’unica soluzione pensata dal grande manager è di contattare Lorenzo, il figlio, per farlo tornare a Napoli, anche perché Elena è troppo presa dal sistemare la sua situazione lavorativa (rovinare l’amante di Luca) per prendersi cura della madre.

Andrea e Viola hanno un gran diverbio sull’atteggiamento della Bruni nei confronti di Mimmo, un ex galeotto, che cerca lavoro rivolgendosi all’agenzia interinale dove lavora la ragazza: lei, non si limita a cercare una situazione adatta al ragazzo, ma va addirittura da Silvia a chiederle di assumerlo, ma senza successo. L’ennesimo rifiuto non viene preso bene dal giovane che, dopo aver chiamato il suo amico Vincenzo, decide di rapinare il Vulcano, dove sono presenti, oltre a qualche comparsa, Michele (che chiama Giovanna senza farsi scoprire), Viola e Andrea che stanno facendo pace nell’ufficio, Silvia, Guido e Antonio (che aveva deciso di portare fuori per il weekend la Graziani e sua figlia). La rapina si conclude con una sparatoria, dove muoiono, o così pare, i due rapinatori, uno ammazzato per sbaglio dall’altro (Antonio lo usava come scudo umano), l’altro dallo stesso falegname, che ha sparato per legittima difesa.

Beautiful
Stephanie è sempre più convinta, che lo smacco subito da Donna e Eric, sia stato causato dalla Logan e per questo motivo non demorde e decide di andare fino in fondo, denunciando Storm. Mentre Eric prova a rassicurare a parole Donna, promettendo per il fratello il miglior avvocato al mondo, Katie prova ad essere più concreta, plagiando la mente della vecchia Forrester per farle cambiare idea. Missione compiuta: di fronte al tenente Baker, la donna non fa il nome di Storm. La famiglia Logan festeggia e tutti ringraziano Stephanie, pure Eric, che accetta di buon grado di passare con lei l’anniversario di matrimonio.

Nick e Taylor sono ai ferri corti: la dottoressa dice al marinaretto di volersi prendere cura di Jack, ma a Nick l’idea spaventa tanto che pensa di far decidere del futuro del bambino a un giudice. Dalla sua parte si schiera Brooke, che gli giura fedeltà eterna, seppur ami anche Ridge. A sostegno di Taylor, invece, si mette Rick, che snobba gli affondi di Ashley, per dedicarsi totalmente alla ex Marone, a cui consiglia di abbandonare ogni intento di ottenere l’affidamento del bambino, mettendo il campo il suo amore.

Centovetrine
A Torino, i primi componenti della famiglia Castelli si sono integrati alla perfezione con il modo di fare degli altri protagonisti della soap: pongono condizioni, tramano alle spalle, ordiscono trappole. Scenario di battaglia, il matrimonio di Lavinia. La giovane ragazza, che sta per sposarsi con Adriano, invita Rossana al matrimonio, ma lei non vuole andarci perché non vuole incontrare Carol. Alberto cerca di convincerla a partecipare e lei decide di accettare solo a condizione di poter organizzare il ricevimento nella sua villa. L’incontro, però, avviene al ristorante, quando prenotando un tavolo al nome Grimani, scopre che questo è già occupato da Carol, che usa ancora il cognome del marito defunto per farsi riconoscere.

Alberto, nel frattempo, deve limitare le mire espansioniste di Corrado, che vuole a tutti i costi che il Castelli acquisisca il Gruppo Ferri, per diventarne il capo. La risposta è negativa, anche quando scopre che la Grimani sta tentando la scalata al gruppo, con l’aiuto do Ivan, facendo accordi con una società di prestiti abbastanza discutibile.

Adriano decide di raggiungere Alessia e si inventa mille scuse e giustificazioni, per infinocchiare la sua futura moglie. Il dottore ha intenzione di partire e non tornare più, almeno questo è ciò che si intuisce vedendo il biglietto di sola andata per la Nuova Zelanda.

Tommaso, mentre si avvicina sempre di più a Laura, riceve una busta anonima: all’interno una foto lo ritrae con Cristina il giorno dell’incidente. Questa persona non perde tempo per infastidirlo, tanto da chiamarlo anche al telefono.

Infine, Edoardo deve decidere se autorizzare un trapianto ad un uomo, di cui si prende cura da anni e al quale rimangono pochi mesi di vita. Quell’uomo è il morto resuscitato di Ettore Ferri!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>