Recensione: I Simpson – Il film

di Diego Odello 6

Arriva a Gennaio, dal 9 a noleggio, dal 17 in vendita, uno dei successi cinematografici dell’anno: I Simpson – Il film.

Candidato al Golden Globe 2008, sceneggiato come sempre con maestria da Matt Groening (e non solo), il film dei gialli più famosi del mondo uscirà in DVD, per la gioia di milioni di fans.

Il film, che ha incassato più di cinquecento milioni di dollari e i favori di gran parte della critica (Stephen Hunter del Washongton Post lo definisce uno dei migliori dell’anno), nella sua versione home video ci regala, un bel po’ di scene inedite. Se questo non bastasse all’interno, nei contenuti speciali, si potranno trovare anche gli spot promozionali (The Simpson Judge American Idol e Homer’s monologue on the tonight show) e il commento audio degli sceneggiatori, dei creatori e del regista.

Gli 87 minuti, diretti alla perfezione da David Silverman, ci raccontano l’ennesima storia strampalata di cui è protagonista la famiglia Simpson: la ridente cittadina di Springfield è in serio pericolo inquinamento e Homer, con il suo modo superficiale d’agire, completa l’opera buttando gli escrementi del maialino appena adottato dentro al lago, rendendo così, ufficialmente, la città disastrata. La Environmental Protection Agency, per sicurezza, mette in quarantena la città con una cupola trasparente, che la isola dal resto del mondo. Guardato con sdegno dalla sua famiglia e dalla stessa cittadinanza, sarà proprio Homer a dover risolvere la situazione, per farsi perdonare e riacquistare l’amore e la fiducia dei suoi cari.

Fra i pregi di questa pellicola, bisogna riconoscere sicuramente la sua grande forza dissacrante, l’irriverenza che si contraddistingue già nelle serie tv ed un’innumerevole sfilza di gag per grandi e piccini. Tra tutte non si può non citare, la canzone Spiderpork, diventata un vero e proprio tormentone all’uscita del film. Di contro non ci si può non accorgere che, per creare un film per tutti, appassionati e non, gli sceneggiatori abbiano incentrato troppo la storia su Homer, Marge, Bart e Lisa (molto meno sulla piccola Maggie) e poco o per nulla sugli storici personaggi secondari della serie televisiva (Mr. Burns, il barista Boo, il preside Skinner e il commissario Winchester su tutti), oltre al fatto che il film sia più politically correct dei classici episodi di trenta minuti.

Si vocifera che, visto l’ottimo incasso, ci possa essere un sequel al film, anche se più presumibilmente l’unico riferimento ci sarà soltanto nella diciannovesima stagione, appena cominciata negli Stati Uniti.

Concludendo: consiglio il DVD a chi si è perso il film in sala e a tutti gli appassionati della famiglia americana più amata al mondo.

Commenti (6)

  1. Che dire?Appena il film è uscito nelle sale italiane son subito corsa a vederlo e….sono i Simpson,dissacranti,cinici,eccentrici fantastici.

  2. MERAVIGLIOSO!!!!!!!!!!!mi sn innamorata di spider spork!mitici…li adoro..si è capita la mia opinione???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>