Wheelie and The Chopper Bunch

di Redazione Commenta

Oggi per la rubrica Recorder voglio parlarvi di un cartone stupendo creato da Hanna & Barbera nel 1973 ed intitolato Wheelie and The Chopper Bunch, composto da una sola stagione e 39 episodi.

Protagonisti indiscussi della serie animata sono delle auto super simpatiche e buffe che parlano e si comportano come gli esseri umani.

Uno dei personaggi principali della serie è Wheelie è una piccola wolkswagen che vive in un mondo popolato solo da mezzi di trasporto e si esprime solo col suo clacson, la sua fidanzata è una wolkswagen decappottabile di nome Rota Ree.

Antagonisti e accerrimi nemici di Wheelie è un gruppo di motociclette teppiste capitanate dallo stralunato Chopper che costantemente cercano di mettere in difficoltà la povera auto.

Nonostante il continuo tentativo da parte di Chopper di mettere in difficoltà Wheeley, non riesce mai ad averla vinta, e ad ogni fine puntata si deve sentir dive dal piccolo triciclo della banda: Te l’avevo detto!

La risposta di Chopper è sempre la stessa: Lo so, lo so cicabum cicaba

Wheelie non parla mai, ma suona il clacson e per capire cosa sta provando fa comparire sul suo parabrezza dei simboli, un cuore per amore o una lampadina per un’idea.

La Chopper Bunch, così si chiamata il gruppo di moto antagonista include il Chopper leader il personaggio iper geloso di Wheelie, che indossa costantemente un casco con spille, poi c’è Revs la moto a 3 ruote che parla male, Hi-Riser è la moto alta ma poco intelligente, ed il piccolo Scrambles la minimoto dal cuore d’oro che purtroppo si trova a far parte di questa famiglia di cattivi. Scrambles è colui che giornalmente avvisa Chopper che i suoi piani sono falliti attraverso la frase Te l’avevo detto.

Durante le varie puntate sono stati inseriti altri personaggi come il capitano Tough una macchina della polizia massiccia, e Fishtail, un poliziotto moto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>