Sampei

di Redazione 1

Oggi per la rubrica cartoni animati story parleremo del pescatore più famoso al mondo, il fantastico Sampei (Tsurikichi Sanpei), un manga del 1974 di Takao Yaguchi, trasformato in anime nel 1980 da Yoshikata Nitta, regia di Eiji Okabe e prodotta Nippon Animation con un totale di 108 episodi su 115 episodi.

In italia il cartone venne mandato in onda nel 1982 su canali locali e divento da subito uno dei catoni più visti di quel periodo.
Sampei è un ragazzino di tredici anni che abita in un paesino di campagna assieme al nonno Ippei, un artigiano abile con il legno che si rilassa creando delle canne da pesca in bambù e che ha fatto appassionare il nipote alla pesca.

Sampei, famoso per il suo grande cappello di paglia, è un abile pescatore e di tanto in tanto va nei posti meno battuti e più pericolosi del giappone alla ricerca di pesci enormi e leggendari, spesso ad accompagnarlo in queste avventure nei luoghi più ameni dello stato c’è Shoji, un ragazzino che vede Sampei come un mito e lo chiama sempre Capo.

Durante le sue pescate vicino a casa, il ragazzo conosce Pyoshin (il ragazzo con un solo occhio) che le cerca d’insegnare a pescare all’occidentale, con lenza e mulinello, recando un grande dolore al nonno, molto legato alle tradizioni, quindi anche al fatto di pescare alla vecchia maniera.

Ippei, il nonno, sin da piccolo cerca di insegnare a Sampei il rispetto per la natura, facendolo diventare una persona leale, rispettosa ed onesta fedele al legame scintoista che il giappone e la sua popolazione ha con la natura.

Tutti i pesci che vengono citati nel cartone esistono veramente, come il pesce più grande preso da Sampei, il pesce spada Marlin Blu, la carpa blu, inoltre, il giovane Sampei porta con se i soliti sandali, che sono dei portafortuna e nello zaino ne tiene un paio che gli ha costruito il nonno.

Pyoshin ha un compito che non vuol render noto a Sampei, cioè quello di cercargli il padre, scomparso tanto tempo prima senza lasciar traccia.

Il noto gruppo Emiliano, i Gem Boy ha inserito la canzone di Sampei all’interno della canzone Feccia cartoons definendolo così:

sampei, Sampei, pescatore grande e orecchie a sventola, ma puzzi di pesce sampei. Ma ora ho capito, perché di esche è sempre ben fornito, lui fruga tra le ascelle e il verme è servito. Amica sua, una canna fatta di maria e la sera scatta il droga party, con Holly e Benji insieme a tutti gli altri…

Il cartone era davvero carino, fatto di buoni propositi, insegnamenti nel rispetto della natura, cosa molto rara negli ultimi tempi. Consiglio a tutti coloro che non lo hanno mai visto di vederlo, perché Sampei è uno di quei cartoni che ha fatto la storia.

Questo è il testo originale

Sampei – Sampei.
Pescatore grandi orecchie a sventola,
sorriso di sole Sampei…

Ma che sara’, pesce cane spada che sara’,
e’ questioni di momenti, abbocchera’.…
Amica tua, una canna fatta di magia,
e quell’amo, una calamita,
impossibile cambiare strada.

OOOOOh, Sampei!
Giramondo come i marinai,
quanti mari vedrai !!!

Sampei – Sampei
E la barca va, la barca scivola,
con te dietro ai sogni che fai!

Sampei – Sampei
13 anni e peschi l’impossibile,
perche’‚ l’incredibile sei!

Abbocchera’, una vecchia scarpa non sara’,
il salmone piu’ gigante del Canada.
No, non sara’ la fortuna che ti manchera’,
e un cappello giallo in testa,
sotto il sole sotto la tempesta!

OOOOOh, Sampei!
Giramondo come i marinai,
quanti mari vedrai !!!

Sampei – Sampei
Dal Giappone al centro dell’America,
ormai imbattibile vai!

Sampei – Sampei
Che non perdi quasi mai la bussola,
un lupo di mare Sampei!

Sampei – Sampei, uuuuh che miracoli fai!
Sampei – Sampei, uuuuh che campione che sei!
Sampei – Sampei, uuuuh che miracoli fai!
Sampei – Sampei, uuuuh che campione che sei!
Sampei – Sampei, uuuuh che miracoli fai!
Sampei – Sampei, uuuuh che campione che sei!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>