Hello Spank!

di Benedetta Guerra 2

Oggi per Cartone animati story parleremo di Hello Spank (Ohayoo! Spank), un manga creato da Shun’ichi Yukimuro e Shizue Takanashi nel 1979 e che nel 1981 fu fatto diventare un anime prodotto dalla Tokyo Movie Shinsha, con un seguito di 63 episodi.

Nel bel paese la serie andò in onda nel 1982 su Italia1 con una piccola differenza dal prodotto originale, qui gli animali parlano tra di loro.

Spank è un dolce cane che ha abitudini e sentimenti prettamente umani, se ne va in giro con una salopette blu, è ironico, intelligente ed entra come una folgore nella vità di Aika, una ragazza di quattordici anni che ha da poco perso il padre in mare, la madre vive a Parigi per conto suo e lei abita con lo zio Fujnami.

A metterci il carico da cento, alla ragazza viene uccisa, investita da un camion la sua cagnetta, Papy ed è proprio dopo questo fatto che incontra Spank, con il cui nasce subito una grande amicizia. Dopo alcune esitazioni, Iaia (così la chiama Spank) decide di adottarlo, portando un po’ di serenità nella sua vita.

Spank quando Aika è a scuola, passa le sue giornate con la gattina Micia snob tanto quando la sua padrona Serina, amica di Aika, e assieme a Torakiki, un gatto sgraziato dall’accento tedesco.

Aika ha tre amici, Rei di cui è innamorata da sempre, ma che scompare dalla sua vita per andare a suonare a Vienna, Ryo che è innamorato di lei e Shinako, sua grande amica.

Spank si distingue dagli altri cani non solo perchè ama il sakè, mangia a tavola, piange, ride e fa svenire la domestica, ma riesce anche a dire tre parole per farsi capire dalla sua Iaia, cioè: “Bimba, Iaia e Che botta”.

Con il susseguirsi delle puntate Aiko cresce, Spank le sta sempre accanto, ed entrano a far parte del cartone nuovi personaggi, come Seya padrone di Barone e compagno di classe di Aiko, Maima padroncino di Torakiki, Nelson fotografo amico di Meima, nonno Jack il saggio del porto.

Spank è stato un cartone amato da tutti i bambini degli anni ottanta, un cartone in cui i buoni sentimenti erano sempre al centro della trama, in cui la malinconia a volte prendeva il sopravvento, in cui le amicizie rimanevano tali ed in cui gli animali venivano trattati come esseri umani. Se qualcuno di voi non si ricorda della serie animata, o non l’ha mai vista, se vi capita di trovarla in televisione dategli un’occhiata, vale la pena di esser vista.

Commenti (2)

  1. Volevo suggerirvi il nostro sito dove da oggi potrete trovare una fantastica collezione tutta firmata Hello Spank!
    http://bit.ly/Blogex

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>