D’Artagnan e i moschettieri del re

di Benedetta Guerra 3

Oggi per Cartoni animati story, parleremo del cartone con il motto più fraterno di tutti: Tutti per uno e uno per tutti! Ricordate chi lo diceva? D’Artagnan e i moschettieri del Re (Anime Sanjushi), l’anime giapponese nato nel lontano 1984, arrivato in Italia nel 1987 e composto da 52 episodi.

Il cartone è una trasposizione a cartoni del libro di Alexandre Dumas, la regia è di Kunihiko Yuyama ed è stato prodotto dalla Gakken e Korad.

La storia parla del giovane D’Artagnan, che dopo aver salutato i nonni parte dal suo paese d’origine in direzione Parigi a cavallo del suo Ronzinante, con il quale, troverà nel tragitto un nuovo compagno di viaggio, un orfanello di nome Jean, che porterà con se. Arrivato nella bella Parigi, il giovane si reca presso il cospetto del signor Treville poiché la sua ispirazione è diventare moschettiere del Re. Prima di entrare a far parte di questa cerchia ristretta del Re, il piccolo ragazzino dovrà affrontare i tre moschettieri più forti, Athos, Porthos e Aramis.

Dopo alcune peripezie, i quattro moschettieri rimango invischiati in alcune congiure di corte, dalla Regina Anna che regala la collana ricevuta dal ReLuigi XIII al suo amato Duca di Buckingham, ed il cardinale malefico Richelieu che saputa la cosa, cercherà di far rubare la collana da una giovane e misteriosa donna dal nome di Milady.

Il perfido cardinale istigherà il Re, fino a condurlo a imporre alla regina di mettersi la bella collana che le ha regalato durante il gran ballo, la cosa manda in crisi la regina, che cade in depressione e si confida con la giovane damigella Costance, che di corsa parla dell’accaduto a D’Artagnan, che di fretta in furia si reca con gli altri moschettieri a Londra per recuperare la collana data al Duca.
La collana viene tratta in salvo, ma Milady inizia a tramare vendetta contro tutti i moschettieri, in particolar modo con D’Artagnan, al quale cercherà di far perdere la vita insieme alla sua Costance, facendoli cadere in un tranello in una casa in costruzione con all’interno dell’esplosivo. Purtroppo in questo incidente ne rimane coinvolta Costance, che colpita da detriti cade in coma.

Milady, non del tutto felice del male recato, si traveste da chiromante, va a casa dei genitori di Costance e fa credere ai genitori che per salvarla, un giovane ragazzo deve recuperare una specie di muschio che cresce in cima alla cattedrale, ovviamente il ragazzo sarà D’Artagnan ed il muschio una bugia per farlo cadere in trappola. Tutto finisce bene, i tre moschettiere corrono in aiuto del giovane, Milady scappa a bordo di un deltaplano (bah, una donna su di un deltaplano in quel periodo …), ma non si rende conto che D’Artagnan si lancia verso di lei, finendo in acqua, dove ad aspettarli ci sono Athos, Portos e Aramis lieti di prendere in custodia la perfida donna.

Milady, grazie ad una lettara che fa vedere a De Treville, riesce ad uscire, la cosa fa uscire fuori di testa D’Artagnan che di corsa chiede spiegazioni al comandante, che gli risponde senza mezzi termini. Il giovane moschettiere va alla ricerca della donna per ucciderla, ma i tre moschettieri lo fermano spiegandogli che così farà solamente del male alle persone che le sono intorno.

Alla fine si scoprirà che Milady non è che la vera madre di D’Artagnan, ma questo lo scoprirà solamente alla fine, quando la donna sta per morire, inoltre i tre scopriranno che il biondo Aramis, in realtà non è che una donna che cerca di vendicare la morte del marito scoprendo l’assassino. Piccolo particolare: Maschera di ferro, che da tutti noi è conosciuto come il fratello gemello del re, messo in gabbia da giovane in modo da no diventare Re, nel cartone è semplicemente un ladro amato dalla popolazione di Parigi, una specie di Robin Hood, che ruba ai ricchi per dare ai poveri, ma che in realtà non è per nulla buono.

Vediamo da vicino i personaggi della serie animata:
D’Artagnan: è un ragazzo di campagna che diventa un moschettiere, volenteroso, coraggioso ed altruista.
Athos: Lui dirige le operazioni dei moschettieri, è coraggioso, forte e scaltro.
Porthos: un omone alto e grosso, che mangia in continuazione, è sempre arrabbiato, ma con un cuore d’oro
Aramis: Lui/Lei è affascinante, veloce con la spada, ma sempre con un velo di tristezza in viso.
Costance: dama di compagnia della regina, migliore amica e amata di D’Artagnan, dolce ma testarda.
Jean: orfanello molto generoso, che cerca nel suo piccolo ad aiutare D’Artagnan
Milady e Pepe: lei è una vipera, una donna cattiva con un passato nascosto, nemica dei moschettieri, mentre Pepe è la sua scimmietta, cattiva che ipnotizza le persone con la coda.
Cardinale Richelieu: avido di potere, la macchia nera di Parigi
Luigi XIII: Re di Francia
Regina Anna: regina e disperatamente innamorata del Duca di Buckingham
Maschera di Ferro: persona malvagia che cerca il consenso del popolo per poi fare tutto quello che vuole

Il cartone era veramente carino, un mix di avventura ed azione, perfetto da vedere in compagnia di amici e mai noioso, anzi, ogni puntata era sempre più imprevedibile.

Commenti (3)

  1. ma e vero che alla fine milady e morta per salvare d’artaagnan suo figlio???????????

  2. il cartone animato e stupendo.
    povera milady………………………………………………………….——————————————– = poverina+ e orta troppo giovane__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>