La Waka Waka mania invade il web

di Redazione 1

Waka Waka, l’inno ufficiale dei Mondiali in Sudafrica cantato da Shakira, si candida ufficialmente a tormentone dell’estate 2010. La canzone risale alla Seconda guerra mondiale ed è il ritornello ben augurante di un canto popolare diffuso tra i militari cameruensi. Una versione del 1986, dal titolo Zangaléwa, è stata suonata con strumenti Afro-Colombiani e con chitarre sudafricane per propiziare l’arrivo della bella stagione.

Il brano ha alimentato anche accese polemiche. I sudafricani hanno criticato il fatto che la melodia dei Campionati del Mondo in terra d’Africa, non fosse stata interpretata da un’artista locale. Inoltre il gruppo femminile Las Chicas del Can, ha accusato la cantante colombiana di plagio, pretendendo 11 milioni di euro come risarcimento.In effetti, la loro hit, El negro no puede, datata 1982 è praticamente identica sia nel testo sia nel ritmo.

Anche il web è stato contagiato dalla Waka Waka Mania: le parodie si sprecano, i video sui passi della coreografia sono visualizzatissimi (Mino Franciosa, un ragazzo di 25 anni dalla provincia di Brindisi è diventato nel giro di pochi giorni il nuovo fenomeno web made in Italy). Il 19 giugno è stato organizzato un flash mob a Milano in Piazza Duomo, roba da far impallidire anche il Re Matto, Marco Mengoni. E addirittura i ragazzi di Amici 2010, hanno ballato sulle note di Shakira durante le prime tappe del tour estivo (il cantautore Enrico Nigiotti si è reso protagonista inconsapevole di un filmato amatoriale piuttosto divertente durante le prove dello show). E c’è chi coglie l’occasione per sbeffeggiare la regina incontrastata del trash nostrano, Gemma del Sud. A seguire i video più divertenti tratti dal web





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>