Glob Spread, Enrico Bertolino: “Ridere col retrogusto del pensiero”

di Massimo Galanto Commenta

Enrico Bertolino torna dal 10 gennaio in seconda serata su Rai3 con Glob Spread, uno show comico in cui si cercherà di parlare anche di economia. Il conduttore spiega perché bisogna riuscire a sorridere anche di fronte alla crisi: (fonte Tv RadioCorriere)

Dobbiamo riuscire a sorridere perché dall’ironia può nascere una migliore accettazione della situazione. Di dramma, di comunicazione drammatica, di quella impegnata oppure di quella ilare senza motivo ce ne è già a sufficienza. Siamo passati da un’epoca di comunicazione divertita e divertente a un’epoca in cui la comunicazione è diventata tragica. Non c’è via di mezzo: passiamo dalla comunicazione delle vacanze a Cervinia al default….

Il comico poi esprime la contentezza per il suo ritorno su Raitre, dopo un anno e mezzo di assenza:

Innanzitutto perché è il posto in cui, nella gestione Ruffini, è nato Glob. E io riconosco a Ruffini di avermi dato fiducia. Poi nella gestione Di Bella successe quello che successe, perché il programma arrivò a una sua fine naturale di un centinaio di puntate e dieci edizioni. Prese una pausa – diciamo anche aiutata dalla condizione del Paese in quel momento – e a Di Bella toccò il compito, penso ingrato, di dover dire che il programma non riprendeva. E riprenderlo oggi ancora in una gestione di Di Bella è una sfida anche per noi, per rilanciare un marchio che ha creato tanta affezione.

Bertolino, che spera che dei suoi 5000 amici di Facebook almeno la metà guardi Glob Spread, vorrebbe chela risata sia sempre col retrogusto del pensiero“. Al suo fianco ci saranno Lucia Vasini, Fabrizio Casalino, Stefano Bartezzaghi:

Sono felicissimo di ritrovare quelle presenze: Lucia, con cui abbiamo avuto una bellissima convivenza nelle scorse edizioni e che è un’amica, Casalino che è stata una bellissima scoperta ed è un appassionato delle cose che fa. E poi la competenza: quando hai una “punta” come Bartezzaghi puoi permetterti di essere tu l’imbecille.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>