Braccialetti rossi, curiosità sulla fiction che ha fatto impazzire il pubblico italiano

di Chiara Laganà Commenta

Braccialetti rossi è una delle fiction più amate di questa stagione. Ispirata all’omonima catalana (Polseres Vermelles) ha commosso il pubblico di Rai 1. Dopo il salto, una serie di curiosità sulla fiction.

La fiction tornerà subito dopo la finale del Festival di Sanremo, ma il pubblico deve preparare i fazzoletti perché dovrà dire addio a uno dei protagonisti più amati: Davide è morto. Ma rimanete tranquilli, David tornerà nelle vesti di “fantasma” nella seconda stagione.

Uno dei punti di forza di Braccialetti rossi è la colonna sonora, tanto che il cd è uno dei venti più venduti nella classifica di iTunes.

Uno dei suoi protagonisti, Rocco, è in coma. Ma nonostante sia “silenzioso” è uno dei capisaldi del gruppo di Braccialetti Rossi. Lorenzo Guidi che lo interpreta ha spiegato così a Tv Sorrisi e Canzoni quanto è stato difficile interpretare un bambino in coma:

Mi hanno spiegato che una persona in coma sta zitta, non si muove e non ride. Non è stato semplice interpretare un ruolo simile, perché io in realtà non sto mai fermo.

Braccialetti Rossi è basata su un format di straordinario successo: Polseres Vermelles, una serie TV catalana campione di ascolti scritta da Albert Espinosa. Molti dei libri di Espinosa si trovano negli scaffali delle nostre librerie. Lo straordinario successo di Polseres Vermelles ha portato l’adattamento in lingua spagnola (l’originale è in catalano) e ha varcato l’Oceano: Steven Spielberg la sta adattando per gli Stati Uniti in The Red Band Society.

E sì quello di Braccialetti Rossi è un successo inarrestabile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>