Tg 4, nuova conduzione di Alessandro Cecchi Paone dal 4 aprile

di Antonio Ruggiero Commenta

Il Tg 4 è prossimo a un rinnovamento completo: da lunedì 4 aprile arriva Alessandro Cecchi Paone per condurre l’appuntamento serale con il telegiornale di Rete 4 che ha visto direzione e conduzione storica di Emilio Fede (e proprio dopo il pensionamento del giornalista un po’ sbiadito e allo sbando): altra novità è l’edizione domenicale che prevede la messa in onda dalle 19.00 alle 20.00, per poi portare anche le edizioni feriali allo stesso minutaggio di questo esperimento. Cecchi Paone ha scambiato quattro chiacchiere col collega del Corriere della Sera Renato Franco.


È la formula americana, quella che in Italia ormai adotta solo Mentana. L’idea è quella di dare al tg un forte taglio esplicativo e divulgativo. Il traffico delle notizie è incessante, servono gli strumenti per decodificale. Ad esempio, la politica internazionale è un elenco di luoghi, nomi, cose. Vogliamo invece far capire al pubblico esattamente di cosa stiamo parlando, anche scendendo nella divulgazione geografica. Lo stesso si può fare per i temi scientifici e medici. Penso alla scoperta delle onde gravitazionali e credo che sia stata approfondita troppo poco. Il nostro tg deve raccontare, spiegare, illustrare, mostrare.

Alessandro Cecchi Paone punta in alto, molto alto, ovviamente nel tentativo di incuriosire i tanti disaffezionati al Tg 4, un flusso migratorio di ascolti che ha messo in crisi il direttore del telegiornale Mario Giordano, il quale è corso ai ripari e gli auguriamo che questa sua decisione possa essere vincente. Magari, se proprio non funzionasse, qualche gaffe fediana o qualche incazzatura mentaniana possono sempre aiutare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>