Striscia La Notizia, terzo tapiro d’oro a Fabio Fazio

di Redazione Commenta

Nella puntata andata in onda ieri sera su Canale5, Striscia La Notizia ha consegnato un tapiro d’oro a Fabio Fazio per il promo del Festival di Sanremo 2014 criticato dall’associazione Sportello dei Diritti: nello spot contestato, Fazio tira violentemente il braccio di Luciana Littizzetto fino a staccarlo e questo, secondo l’associazione, non starebbe bene e offenderebbe i diritti dei disabili.

Durante l’ultima puntata del tg satirico di Canale5, l’attapirato presentatore del Festival al microfono di Valerio Staffelli ha sdrammatizzato la polemica con una battuta:

Ma non era una protesi, nello spot ho staccato proprio il braccio vero.

Tanto da qui a Sanremo le ricresce (ndr, riferendosi a Luciana Littizzetto)… Comunque non volevamo offendere nessuno.

Una volta preso il tapiro, per Fazio viene riservata una divertente sorpresa: Staffelli ha un braccio di gommapiuma nascosto nella manica e quando Fabio prende il tapiro tira via anche l’arto artificiale. La gag naturalmente prova a distendere i toni per una piccola gaffe commessa certamente in buon fede, che non avrebbe intenzionalmente teso a offendere proprio nessuno; quando però si tratta di un personaggio che organizza e presenta l’evento televisivo musicale di maggior richiamo degli italiani, ogni piccola mossa può ricevere tante interpretazioni e tutto si complica. Invece sappiamo che Fazio e Litti sono una coppia dalla battuta semplice e greve, dove lui prova a stemperare le affermazioni di Lucianina ma condivide l’ironia con l’amica e collega.

Che poi ci sia qualcosa di offensivo nel rimanere stupiti che una persona amica abbia un arto artificiale non si percepisce molto; forse non è questa la riflessione che ha alimentato le polemiche, o forse siamo noi che non badiamo alle etichette e consideriamo maggiormente la sostanza. E, in sostanza, gli spot di Sanremo 2014 sono aggregativi e comprensibili dai 3 agli 80 anni. Generalizzando non si scontenta mai nessuno, ma non lo si soddisfa nemmeno appieno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>