Shark Swarm su Canale 5: trama e video

di Diego Odello 1

Questa sera su Canale 5, al posto di Le due facce dell’amore, andrà in onda Shark Swarm, il film tv drammatico del 2008, scritto da David Rosiak e Matthew Chernov, diretto da James A. Contner, interpretato da Daryl Hannah, John Schneider, Armand Assante, F. Murray Abraham e Roark Critchlow.

La trama
La corporate immobiliare Hamilton Lux pensa di sviluppare un nuovo centro di villeggiatura extralusso nella pittoresca cittadina di mare di Full Moon Bay, ma si imbatte in alcuni problemi imprevisti. Il principale: il pescatore Daniel Wilder possiede una proprietà proprio dove la Lux vuole costruire i suoi costosi condomini e non ha intenzione di vendere. Hamilton Lux, allora, segretamente decide di rilasciare nelle acque del luogo una tossina mortale che stermini la fauna marina, in modo di decimare l’industria della pesca e mettere fuorigioco Daniel e sua moglie Brook. Purtroppo la sostanza chimica reagisce in modo diverso sugli squali bianchi della zona, aumentandone drasticamente le loro tendenze aggressive e trasformandoli in macchine di distruzione, in grado di muoversi come sciami coordinati. Senza i pesci per nutrirsi, gli squali decidono di divorare gli esseri umani. La Lux utilizza le proprie influenze con i media per dipingere gli attacchi come incidenti casuali, ma Daniel, suo fratello, los studioso Phillip, e la biologa marina AMy sono decisi a rivelare i piani della Lux e a liberare l’area dagli squali chimicamente alterati prima che l’intera popolazione della città venga divorata.

Curiosità: il cinque anni il film è uscito in numerosi Paesi in tutto il mondo, dalla Spagna all’Italia, dal Giappone ai Paesi Bassi, dall’Australia alla Grecia, dalla Germania alla Francia, dall’Ungheria agli Stati Uniti, ottenendo pochi apprezzamenti; il film è stato girato in California.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>