Nicole Minetti protagonista della domenica televisiva

di Giulio Pasqui 2

Nicole Minetti è stata la vera protagonista di questa prima domenica televisiva di Ottobre. Prima a Quelli che su RaiDue con la sua perfetta imitazione realizzata da Virginia Raffaele, poi a L’arena su RaiUno dove Giletti ha lanciato un dibattito su di lei ed, infine, a Domenica Live dove è stata intervistata in studio dal giornalista Alessio Vinci.

Proprio con quest’intervista tanto criticata sui social network, Vinci ha dato il via alla sua nuova avventura televisiva che lo vedrà impegnato ogni domenica pomeriggio – affiancato dall’arguta collega Sabrina Scampini – su Canale 5.

Vinci ha voluto capire meglio il personaggio Nicole Minetti, analizzando i suoi ruoli di consigliera regionale e di protagonista assoluta del gossip estivo, senza toccare l’argomento Berlusconi (non è mai stato nominato), l’uomo – probabilmente – fondamentale nella carriera politica di Nicole.

Durante l’intervista la consigliera regionale ed ex ballerina di Colorado ha spiegato i motivi per cui fa politica:

Faccio politica perché sono una giovane, vado avanti con umiltà e porterò avanti tematiche sociali che interessano i cittadini come il latte materno e il volontariato.

Specificando che “non è vero che bisogna essere particolarmente preparati per fare politica“.

Vinci ha incalzato (o perlomeno c’ha provato) la Minetti su temi scottanti che la riguardano, come le dimissioni (“mai ricevuto richieste dirette di dimissioni. Perchè dovrebbe dimettersi Nicole Minetti? Cosa ho fatto di male?“), il flirt con Fabrizio Corona, la sfilata di Parah (“forse siamo ancora legati all’arcaico luogo comune per cui una modella ha un cervello piccolo?“) ed il suo stipendio (“Al momento guadagno €8500, i dati sono pubblici. Che poi lo stipendio mica l’ha istituito la Minetti, in Regione Lombardia abbiamo già ridotto i nostri stipendi”).

Insomma, finita anche questa domenica televisiva e dopo aver conosciuto meglio il personaggio Nicole Minetti, resta una sola convinzione: è molto la sua imitazione. Guardare per credere.

Commenti (2)

  1. Rivalutare un personaggio improponibile. Un uso improprio del mezzo televisivo. Mi ricorda l’intervista farlocca alla “nipote di Mubarack”. E questa ha la faccia di c**o di presentarsi. Che pena…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>