La Fabbrica Del Sorriso 2015, campagna Mediafriends contro la malnutrizione

di Redazione Commenta

Formula tutta nuova per La Fabbrica del Sorriso, in onda sulle reti Mediaset fino a domenica 29 Marzo e che per la prima volta proseguirà per tutto l’anno con una serie di eventi e iniziative: in occasione della sua dodicesima edizione, la storica maratona di solidarietà promossa e realizzata da Mediafriends lancia una campagna solidale dal titolo Fame di Vita, per combattere la fame e la malnutrizione in Italia e nel mondo.


Il tema della fame è di stretta attualità in vista di Expo 2015, (il cui titolo è Nutrire il Pianeta, Energia Per La Vita) e, soprattutto, in considerazione del fatto che, proprio quest’anno, scadono i termini per il raggiungimento degli Obiettivi del Millennio (I Millennium Goals) fissati dall’Onu, tra i quali compare lo sradicamento della povertà estrema e della fame. Ben lontani dall’aver raggiunto questo obiettivo in molte parti del mondo, Mediafriends ha deciso di dedicare la sua raccolta fondi alla lotta alla fame, sostenendo il lavoro di 10 associazioni.

Alla luce di questa nuova emergenza, per la prima volta nella sua storia, Mediafriends ha deciso di sostenere in Italia due progetti indirizzati alla popolazione adulta, e non all’infanzia: Pane Quotidiano a Milano e Comunità di Sant’Egidio a Roma; gli altri otto progetti hanno come teatro il continente africano e saranno realizzati da: Acraccs, Cefa, Cesvi, Ciai, Coopi, Mas Children Hospital, Medici Senza Frontiere e Soleterre.

Nelle due tradizionali settimane di raccolta tv, da domenica 15 a domenica 29 marzo, il palinsesto delle reti e del Digitale Terrestre Mediaset sarà coinvolto attivamente nella lunga maratona: i volti più amati della tv, i maggiori programmi d’intrattenimento, d’informazione e i Tg delle tre reti Mediaset, dedicheranno numerose finestre a La Fabbrica del Sorriso con servizi sui progetti delle associazioni, approfondimenti, testimonianze e ricordando ai telespettatori i canali attraverso i quali potranno effettuare le loro donazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>