Le Iene, Giulio Golia a Casoria dove i funerali erano gestiti dalla Camorra

di Redazione Commenta

Nella puntata di mercoledì de Le Iene, Giulio Golia è tornato a Casoria, comune campano, in cui fino a qualche tempo fa organizzare un funerale costava esattamente il doppio rispetto alla vicina Napoli. Questo perché il monopolio delle pompe funebri era sotto la Camorra che faceva capo alla famiglia Moccia e che aveva in Salvatore Esposito il suo punto di riferimento: il risultato? Se un normale funerale costa intorno ai 2.000 euro nella vicina Napoli, a Casoria veniva almeno 4.000.

E così Giulio Golia de Le Iene torna a Casoria dove tutto è cambiato. Intanto Salvatore Esposito, titolare ai tempi delle pompe funebri di Casoria, è oggi in galera con l’accusa, tra le altre cose, di riciclaggio e reimpiego delle unità economiche del clan Moccia e di appoggio costante al suddetto clan camorristico. Le Iene indagano per vedere se effettivamente adesso i prezzi dei funerali a Casoria si sono abbassati e si reca da quei titolari di pompe funebri che, appena un anno fa, gli avevano detto che operare a Casoria era impossibile per colpa della Camorra. E in effetti Le Iene dimostrano come la realtà sia adesso diversa, grazie all’arresto di Salvatore Esposito e altre tre persone del clan Moccia.

Anche se proprio poche settimane fa, una delle nuove agenzia di pope funebri aperte a Casoria, sono state bersaglio di vandali che con dei sassi hanno spaccato le vetrine.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>