Giallapa’s: “Noi abbiamo tante idee, ma a Mediaset non piacciono”

di Massimo Galanto Commenta

Ok, Mai dire Grande Fratello su Canale 5. Ma dov’è il programma in cui la Gialappa’s può davvero dare spazio alle proprie idee?  Perché non è in onda lo show comico che negli anni ha fatto nascere stelle quali Fabio De Luigi, Maurizio Crozza, Antonio Albanese, Aldo Giovanni e Giacomo. Insomma, perché Marco Santin, Giorgio Gherarducci e Carlo Taranto sono confinati al Grande Fratello? Secondo Luca Tiraboschi, direttore di Italia uno, si tratta di una libera scelta del trio (così ha dichiarato a Tv Talk). Ma attraverso il Corriere della Sera la Gialappa’s smentisce tale versione:

Con serietà Tiraboschi potrebbe dire la verità. Che non gli piacciamo particolarmente. Legittimo, però non dica che siamo noi che non vogliamo fare altro.

Insomma le idee ci sono, ma “il problema è che con la crisi i soldi sono meno e preferiscono destinarli altrove

Quello della Gialappa’s però non è un lamento a fondo perduto:

Non è un problema, rinnovando il contratto sapevamo sarebbe stato così. Non incolpiamo nessuno, neanche Tiraboschi che è libero di fare le sue scelte. Ma non dicano che siamo noi che non abbiamo voglia di fare.

Intanto l’esperienza di Mai dire Amici, in onda per la prima volta l’anno scorso, sembra non si ripeterà quest’anno:

Ci scrivono di continuo lamentandosi perché facciamo solo “Mai dire Grande Fratello”. Un altro programma quest’anno lo avremmo dovuto fare, “Mai dire amici”, ma non abbiamo più sentito nessuno. Visto che siamo a fine febbraio non lo faremo più, immaginiamo.

Attegiamento particolare soprattuto se destinato a professionisti che lavorano da almeno 25 anni in azienda:

Beh ma ci sono cose più gravi: ci sono programmi che vengono annunciati e che poi vanno anche in onda. È la calamità più grave di Mediaset al momento.

I tre forniscono la loro interpretazione:

Il nostro programma non costa nulla e va bene. Preferiscono usarci così.

Santin va nel dettaglio

Tiraboschi ha trasmesso “Tamarreide”, di cui io mi vergogno. Evidentemente non siamo sulla stessa lunghezza d’onda: non mi ritengo più intelligente di lui o viceversa. Ognuno ha il suo punto di vista.

La band comica non nasconde nemmeno l’antipatia verso il Gf. D’altronde hanno definito i concorrenti delle “inutili ciofeche“:

Non siamo ipocriti e lo abbiamo detto ma con ironia. Questo cast ha un livello…

Infine ecco quali erano state le proposte avanzate dal trio a Mediaset (i tre raccontano anche di come Rai e La7 si siano mossi in ritardo nei loro confronti):

Uno era un reality comico. Ci avevano fatto tanti complimenti dicendoci: lo faremo senz’altro. Poi hanno preferito “Uman-Take control”. Un altro era “Parlomat” di cui in rete c’è il numero zero. Dopo che non hanno accettato queste proposte, passa la voglia di farne altre. (…) Alla scadenza del contratto ci sono stati segnali da La7 e Rai. La Rai è arrivata con convinzione ma tardissimo. Anche a La7 si sono svegliati un po’ tardi. Se si fossero mossi prima avremmo potuto fare con serenità una scelta diversa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>