Frequenze tv, il patron di Europa 7: “Sì al beauty contest, ma solo se si bloccano Rai e Mediaset”

di Massimo Galanto Commenta

Francesco di Stefano, patron di Europa 7, interviene sulla questione della revisione della gara per le frequenze televisive. Di Stefano in un’intervista a Radiocor si dice favorevole al beauty contest, cioè alla gara non basata sulle offerte economiche, in contrasto con l’indirizzo indicato recentemente dal governo Monti, che per bocca di Corrado Passera, ministro dello Sviluppo economico (in discontinuità con quanto deciso dall’esecutivo Berlusconi). Tuttavia l’imprenditore televisivo precisa una condizione:

Solo se si interviene chirurgicamente bloccando l’assegnazione gratuita a Rai e Mediaset che hanno gia’ troppe resti.

L’imprenditore spiega anche quale sarebbe il comportamento assunto dalla sua azienda:

Europa 7 non interverrebbe qualora la gara dovesse essere fatta a pagamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>