Forum, Rita Dalla Chiesa: “E’ giusto cancellare un programma di successo?”

di Fabio Morasca 3

Il periodo di forte austerity in casa Mediaset avrà ripercussioni anche sulla prossima stagione televisiva. A farne le spese sarà anche Rita Dalla Chiesa e il suo Forum: dopo aver rinunciato alla diretta durante la stagione ancora in corso, l’anno prossimo la sessione pomeridiana del programma, in onda su Rete 4, potrebbe essere cancellata. La conduttrice, intervistata da Libero, fatica ad ingoiare il rospo e si è sfogata.

Dalla sua parte, Rita Dalla Chiesa ha gli eccellenti ascolti che Forum continua a collezionare:

Questa potrebbe essere l’ultima stagione in cui Forum va in onda sia su Canale 5 al mattino che su Rete 4 al pomeriggio. Qualcuno in azienda, per risparmiare, vorrebbe rinunciare alla sessione pomeridiana. Mi chiedo se sia giusto fare economia cancellando un programma di successo. A Rete 4 ci sono solo Forum e Quarto grado a risollevare la media di rete.

Rita Dalla Chiesa afferma di non sentirsi penalizzata dal fatto di non avere un agente potente:

Non credo sia questa la ragione: gli agenti, per quanto importanti, hanno comunque bisogno di contenuti validi e personaggi capaci. Fino a qualche anno fa anch’io ero con Lucio Presta, che rimane uno dei miei migliori amici. Un professionista della tv. L’ho mollato perché sono una persona possessiva: quando nella sua vita e nella sua scuderia è entrata Paola Perego me ne sono andata.

La conduttrice ribadisce il suo forte attaccamento alla trasmissione:

Da quando ne ho ripreso le redini l’ho reso molto simile a me. C’è stata una pausa in cui non ho condotto Forum ma non per decisione mia. All’epoca si verificò un problema con la rete: il programma si trasferiva su Rete 4 mentre io restavo a Canale 5. Mi lasciarono credere che il programma sarebbe finito, invece lo assegnarono alla Perego. Ci restai male ma per fortuna, dopo un po’, riuscii a tornare a casa.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (3)

  1. Approvo compiutamente con le idee espresse ancora. Andate avanti in questo modo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>