Domenica Cinque, Massimo Donelli: “Claudio Brachino e Federica Panicucci hanno affrontato la sfida con grande slancio e passione”

di Sebastiano Cascone Commenta

Domenica Cinque, il contenitore condotto dalla coppia Brachino-Panicucci (riconfermata per la prossima stagione) ha chiuso ieri la stagione con una puntata record: 20,9% di share sul pubblico totale, un ascolto mai toccato nei precedenti 18 appuntamenti. Nonostante il cambio di conduzione in corso, a gennaio, il programma di Canale 5 è riuscito a mantenere negli ascolti nonostante l’agguerrita battaglia di Raiuno (soprattutto per merito de L’Arena di Giletti). Massimo Donelli, direttore di rete, è entusiasta dei risultati ottenuti:

La squadra di Domenica Cinque merita un plauso per il grande lavoro svolto in un contesto competitivo sempre più difficile in ragione della moltiplicazione dell’offerta di canali e programmi. Chi conosce le difficoltà di gestire una trasmissione in diretta non può che apprezzare il lavoro svolto da Claudio Brachino e Federica Panicucci. Entrambi hanno affrontato la sfida con grande slancio e passione cogliendo meritate soddisfazioni personali. A loro e ai loro collaboratori va il ringraziamento più sentito.

Anche Mauro Crippa, direttore generale dell’informazione Mediaset, sembra essere piuttosto soddisfatto dei numeri ottenuti da Domenica Cinque:

Domenica Cinque rappresenta per Mediaset una sfida vinta: coniugare l’approfondimento giornalistico con la leggerezza di un contenitore destinato alle famiglie che trascorrono a casa la domenica pomeriggio. Il programma ha vinto – sui numeri ma soprattutto nei contenuti – una battaglia non facile, quella contro il colosso della televisione pubblica, radicato da anni nelle abitudini degli italiani. Parlare ai telespettatori con un linguaggio semplice e immediato, informarlo e divertirlo: era questo l’obiettivo di Domenica Cinque e lo abbiamo raggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>