Mondiali 2018, Mediaset offre tutte le partite senza canone e senza abbonamento

di Redazione 1

Mediaset trasmette in chiaro senza abbonamento e senza canone tutte le 64 partite dei Mondiali 2018, che si svolgeranno in Russia dal 14 giugno al 15 luglio 2018

I Mondiali di calcio si svolgeranno in Russia dal 14 giugno al 15 luglio 2018 e Mediaset ha in serbo un’offerta unica per i telespettatori, ovvero tutte le partite senza canone e senza abbonamento; vi presentiamo questa strepitosa opportunità subito dopo il salto.

Mondiali 2018, gratis solo su Mediaset

Le 64 partite dei Mondiali di calcio Russia 2018 saranno trasmesse in diretta e in HD su Canale 5, Italia 1 e sul 20, il nuovo canale tematico Mediaset. Anche Mediaset Extra sarà accesa 24 ore su 24 sul Mondiale, con le dirette in simulcast di tutti i match, trasmissioni dedicate, dietro le quinte, speciali e approfondimenti.

Infine, una grande novità, dato che con il Mondiale Mediaset, per la prima volta in Italia, debutterà una nuova esperienza di visione: la tv aumentata, una funzionalità che regalerà al telespettatore, usando semplicemente il telecomando, la possibilità di scegliere tra tantissimi contenuti extra. Senza mai uscire dalla diretta del match, saranno subito disponibili anche in tv i replay dei gol e delle azioni più belle o controverse. Oppure, attraverso la funzione Restart, si potrà vedere la partita dal fischio d’inizio, anche se già cominciata. Niente abbonamento, niente canone, niente parabole o decoder: basta un televisore di ultima generazione connesso a internet e un telecomando. Non perdete quindi il grande calcio con Mediaset ed i Mondiali 2018.

Commenti (1)

  1. Non mi piacevano le partite calcistiche straniere dei mondiali calcistici FIFA Russia 2018, perché Mediaset ne aveva avuto abbastanza di tutte le 64 partite senza diretta, senza alta definizione e senza Canale 5, Italia 1, Mediaset 20 e neanche Mediaset Extra che sarà spenta 24 ore su 24 senza le dirette in simultaneità, senza i match, senza le trasmissioni dedicate, senza il dietro le quinte, senza gli speciali e senza gli approfondimenti. Infine, una grande novità, dato che senza il Mondiale Mediaset, per la prima volta in Italia, non debuttava una nuova esperienza di visione: la televisione aumentata, una funzionalità che non regalava al telespettatore, non si usa il telecomando, la possibilità di scegliere tra tantissimi contenuti extra poteva essere buttata. Sono sicuro che uscire dalla diretta del match, la disponibilità anche nelle televisioni i replay dei gol e delle azioni più belle oppure controverse scompariva per sempre senza la funzione “Riparti” che non si potrà vedere la partita dal fischio d’inizio, anche se già cominciata. Abbonamento, canone, parabole e decoder sono all’ordine del giorno: non bastava un televisore di ultima generazione connesso ad Internet e un telecomando. Ecco perché avevo perso quindi il grande calcio senza Mediaset e senza i Mondiali 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>