Paolini Racconta Paolini, la monografia teatrale su Rai 5

di Redazione Commenta

La rete tv culturale pubblica propone un ciclo teatrale aperto da Bestiario Italiano per il grande artista del palcoscenico impegnato da un ventennio al teatro civile

Rai 5 dedica al protagonista indiscusso del teatro di narrazione italiano degli ultimi vent’anni Marco Paolini una monografia composta da cinque spettacoli, in onda a partire da lunedì 26 settembre alle 21.15 sulla rete culturale pubblica..

È il 9 ottobre 1997 quando il monologo Vajont, composto dall’attore-autore Marco Paolini nel 1993, entra nelle case di milioni di italiani che, quella sera, in cui ricorre il 34° anniversario della catastrofe, sono sintonizzati su Rai 2.

Paolini e il suo teatro civile diventano familiari al grande pubblico.

A quasi due decenni di distanza da quell’evento –teatrale e televisivo–, gli spettacoli permettono di ammirare l’arte del narratore, il suo impegno civile, ma anche le sue passioni per la montagna, per i grandi maestri, per i classici e per la ricerca antropologica con gli strumenti del teatro.

Ogni appuntamento è introdotto dai personali ricordi di Marco Paolini.

Ad inaugurare il ciclo di appuntamenti lunedì 26 settembre è lo spettacolo Bestiario Italiano, un viaggio in Italia da teatro a teatro, alla ricerca di un paesaggio di parole dove è proprio la poesia a far da guida.

Luoghi e nomi diventano il motore principale di un racconto a metà tra reportage e diario di tournée, in cui i materiali/racconti si intrecciano alle parole dei poeti liberamente messe in musica.

Una ballata on the road, amara e dolcissima, su e giù per l’Italia che cambia, tra le città di Buttitta, Caproni, Zanzotto, Merini, Saba, Campana, Pasolini, mentre le note e i canti che accompagnano questo itinerario liberano l’energia delle parole: ne nasce la magia di una rinnovata lingua comune.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>