Le Iene Show, anticipazioni servizi del 24 marzo su Italia 1

di Antonio Ruggiero Commenta

Giovedì 24 marzo in prima serata su Italia 1 ritroviamo Geppi Cucciari, Pif e Nadia Toffa per un nuovo appuntamento con Le Iene Show: dopo il salto, abbiamo raccolto le anticipazioni sui servizi più interessanti di questa puntata.


Giulio Golia incontra Simone, un ragazzo di 35 anni che, affetto da tetraparesi spastica che lo semi paralizza, ma grazie all’uso di un attrezzo fatto in casa con il quale riusciva a premere un tasto alla volta sulla tastiera del pc, Simone è stato in grado di laurearsi in ingegneria informatica e ha in seguito inventato un software che permette alle persone disabili di connettersi col resto del mondo. Il programma si chiama Facemouse, costa 2.600 euro e consente di utilizzare il computer con movimenti della faccia o del naso quasi impercettibili, oggi in Italia ce l’hanno 400 persone ma l’obiettivo sarebbe la distribuzione globale.

Come potrebbe reagire un noto cantautore se gli si facesse credere che un suo successo è un plagio di una canzone già esistente? Le due nuove Iene Billo e Venanzio, con la complicità di una giovane cantante romana, hanno sostituito il testo del ritornello della canzone dei Negramaro Attenta con quello di un brano della ragazza. I due inviati hanno creato, così, un finto plagio che hanno poi fatto ascoltare al cantante del gruppo Giuliano Sangiorgi. Per rendere tutto il più verosimile, inoltre, le Iene hanno fatto credere all’artista salentino che la ragazza gli avesse inviato una mail con la propria canzone in allegato, retrodatandola a marzo 2013, ben due anni prima che uscisse il brano.

Luigi Pelazza intervista Mario Foti, sindaco di Furnari (piccolo comune in provincia di Messina) il quale rivela la compravendita di un terreno di 20.000 mq a pochi metri dal mare nei pressi di Portoro con un importo di 3.944,80 € quando la stima ai atterrebbe intorno ai 300.000 €. Nell’intervista il sindaco di Furnari evidenzia, inoltre, i rapporti stretti, anche di parentela, che ci sarebbero tra chi ha chiesto in concessione il terreno, chi lo ha comprato e il funzionario del Genio Civile che ha stabilito il prezzo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>