La Grande Storia, anticipazioni 1 Luglio: le grandi donne

di Fabiana Commenta

Venerdì 1 Luglio va in onda in prima serata su Rai 3 un nuovo appuntamento con La Grande Storia, la trasmissione di Paolo Mieli.

Al centro del racconto di questa sera, le donne. Famose o sconosciute, hanno lottato per conquistare i propri diritti e il proprio posto nel mondo.

 

La puntata si apre con Maria Josè, un regina scomoda: principessa del Belgio, è promessa in sposa fin dalla nascita al principe Umberto di Savoia, l’erede al trono italiano, ma i due sono molto diversi, tanto anticonformista, moderna e ribelle lei quanto educato alla disciplina rigida di casa Savoia lui. Dopo le nozze la coppia conduce vite separate e lei diventa crocerossina, “cospiratrice” e antifascista fino all’esilio. Al centro del documentario, i volti di Maria Josè come donna, moglie, madre, regina.

A seguire Arriva il divorzio! Ultima conquista femminile che arriva dopo altre lotte come il diritto alla pillola anticoncezionale. Nel novembre del 1969 la legge Fortuna-Baslini sul divorzio viene approvata alla Camera. L’approvazione della legge sul divorzio, insieme all’abrogazione, nel dicembre del 1968, dell’articolo sul diverso trattamento dell’adulterio maschile e femminile, riconosce pienamente la parità dei coniugi.

 

Spazio infine a Madre coraggio: Felicia Impastato: il documentario racconta la storia di una donna che ha lottato, da sola contro uomini di cosiddetto “onore”. Dopo l’omicidio, il 9 maggio 1978, del figlio Peppino Impastato, la donna decide di costituirsi parte civile, di presentarsi davanti ai giudici e di fare il nome del mandante dell’assassinio di suo figlio: Gaetano Badalamenti. Solo nel 2002, ventiquattro anni dopo la morte di Peppino, arriva la sentenza che conferma l’ergastolo per Gaetano Badalamenti, 30 anni per il suo luogotenente Vito Palazzolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>