Inarrestabili, Marco Berry ogni mercoledì su Rete 4

di Antonio Ruggiero Commenta

Marco Berry affronta storie toccanti di 8 camionisti

 

Mago, escapologo, autore e conduttore, Marco Berry ha fatto delle proprie passioni la sua vita professionale, riuscendo grazie ad un’insaziabile curiosità a raccontare realtà poco conosciute ai più. È successo con Invisibili ed Invincibili, su Italia 1. E da mercoledì 8 giugno con Inarrestabili, per quattro appuntamenti, in seconda serata, su Rete 4.


Per la rete diretta da Sebastiano Lombardi, Berry racconta le toccanti storie di otto camionisti –Silvano, Giovanni, Filippo, Vittorio, Sauro, Maurizio, Manuela, Andrea– raccolte viaggiando con loro e le loro merci su e giù per l’Italia: nell’immaginario collettivo, il camionista è spesso concepito con una persona un po’ rude, amante delle belle donne e cliente di trattorie ad hoc, o identificato con una categoria professionale sottoposta a turni sempre più massacranti ed agli onori delle cronache per terribili incidenti o blocchi selvaggi di valichi e autostrade.

Intanto, in Italia, con il trasporto su gomma viaggia l’80% delle merci e il popolo dei camionisti, al di là delle difficoltà che gravano sull’intera categoria, è composto da migliaia di aziende, per la maggior parte piccole e medie imprese, e di trasportatori con un solo autocarro o piccolissime flotte.

Con Inarrestabili, grazie alle sorprendenti vicende che li vedono protagonisti, Berry sfaterà molti pregiudizi sul mondo degli autotrasportatori. Al centro della prima puntata le storie di Giovanni Rosanova e Silvano Zambernardi.

 

Antonio Ruggiero

Vivo per scrivere su cinema, serie tv e programmi televisivi.
Scrivo per vivere di film e show seriali e non, nella speranza che l'immaginazione sia ancora migliore della realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>