Mino Damato è morto

Venerdì pomeriggio è morto a Roma all’età di settantatre anni il popolare giornalista e conduttore televisivo Mino Damato. Lo ha reso noto oggi la sua famiglia.

Damato, nato il primo dicembre del 1937 a Napoli aveva lavorato prima per la carta stampata, poi per la Rai in veste di inviato per il Tg1 spesso in zone di guerra (come Cambogia, Vietnam, Afghanistan).

Negli anni settanta e ottanta è stato autore e conduttore di trasmissioni televisive importanti per la Rai quali Racconta la tua storia, Avventura, Viaggio tra le stelle, Tam Tam, Italia Sera, Domenica In e Alla Ricerca dell’Arca. Negli anni novanta lavora prima per le televisioni commerciali (Incontri televisivi per Telemontecarlo e Incontri sull’arca su Rete 4), poi nuovamente per la Rai (su Raiuno, Raitre e Rai Educational).

L’uomo, inoltre, ha creato la fondazione Bambini in Emergenza per i piccoli abbandonati e malati di Aids, ha partecipato alla vita politica italiana e ha scritto due libri.

Bruno Vespa: dagli esordi come inviato sportivo a Porta a Porta

Il giornalista e conduttore televisivo Bruno Vespa, nato a L’Aquila il 27 maggio del 1944, aveva 15 anni quando iniziò a collaborare con la stampa locale abruzzese, con il quotidiano Il Tempo in particolare cronaca sportiva. Nel 1962, dopo la laurea in giurisprudenza con una tesi sul diritto di cronaca, è cronista radiofonico. Nello stesso anno vince il concorso nazionale per telecronisti indetto dalla stessa RAI e gli viene affidata la lettura del telegiornale serale.

L’esperienza televisiva lo porta a condurre programmi di successo come Tam Tam con Arrigo Petacco mentre nel 1978 del programma di attualità Ping Pong: negli stessi anni inizia a collaborare con il Tg 1 diventando inviato speciale, poi dal 1990 al 1992 ne fu Direttore. In queglii anni Bruno Vespa ha realizzato numerosi servizi speciali internazionali, come l’intervista a Saddam Hussein durante la Guerra del Golfo, ed ha curato i confronti tra politici durante le campagne elettorali.

Nel 1994 conduce la trasmissione Oltre le parole, mentre l’anno successivo conduce Chiaro e tondo. Nel 1996 inizia la conduzione del programma di approfondimento culturale, politico e di attualità Porta a Porta, in onda tutti i lunedì su Raiuno in seconda serata ore 23.15, programma da lui stesso voluto ed ideato.

Lamberto Sposini: dal TG5 a La Vita in Diretta

Il giornalista e presentatore Tv Lamberto Sposini, nato a Foligno il 17 febbraio del 1952, nel 1977 diventa giornalista professionista ed inizia la sua carriera collaborando prima con il giornale Paese Sera, poi conducendo il Telegiornale regionale della Regione Umbria per la Rai.

Nel 1981 passa alla conduzione della rubrica Tam Tam del TG1, oltre ad essere inviato sportivo da Perugia o Bologna, durante le partite di calcio per la trasmissione 90° minuto. Negli stessi anni è stato anche inviato speciale della trasmissione televisiva Il caso, Spot, Linea Diretta condotte da Enzo Biagi e nel 1985 è stato tra gli ideatori della trasmissione Rai Uno mattina.

Nel 1988 diventa l’inviato della trasmissione di Sergio Zavoli Viaggio Intorno all’uomo, e fino al 1991 si occupa della programmazione e del coordinamento della fascia notturna del TG1, di cui diventa anche conduttore per l’edizione della sera, oltre che delle rubriche Serata TG1 e Frontiere.