Bakhita, riassunto seconda puntata

Ieri è andata in onda la seconda puntata di Bakhita. Federico Marin (Fabio Sartor) si lamenta del fatto che Bakhita (Fatou Kyne Boye)  è una schiava di sua proprietà e non ha per nulla intenzione di lasciarla andare. La donna è sotto protezione di Don Antonio (Francesco Salvi). Il prete pensa che  Marin si vendicherà di loro.

Il padre è preoccupato pe la figlia Aurora (Federica Baù), molto malata e chiede di far ritornare Bakhita. Il prete chiede allaBadessa del convento delle canossiane di Venezia di occuparsi di una  Giovanna (diventata amica di Bakhita) e della donna di colore, ma la suora spiega che se può aiutare la donna in gravidanza,  non può trovare alloggio gratis per lei in quanto non cristiana, e dunque bisogna trovare qualcuno che paghi per lei. Mentre gli uomini cercano di aprire le porte della chiesa con una trave di legno per far uscire, arriva con una carrozza il dottore, che invita Federico ed i suoi abbandonare la città, in quanto si sta diffondendo il vaiolo.

Bakhita, riassunto della prima puntata

La prima puntata della mini serie TV Bakhita inizia con la visita di Aurora (Stefania Rocca) al convento delle Canossiane di Schio dove viveva suor Bakhita (Fatou Kine Boye), gravemente malata: purtroppo però quando Aurora giunge al convento viene informata che suor Bakhita è già morta, da due giorni. Quando le sue tre figlie le chiedono chi era suor Bakhita, Aurora inizia il racconto della vita e della conversione di Bakhita, nata in un villaggio dell’Africa selvaggia tanto tempo fa.

In Veneto nel frattempo Angelica (Sonia Bergamasco) e Federico Marin (Fabio Sartor), spregiudicato commerciante, ateo e anticlericale, sono i genitori di Aurora: dopo un litigio Federico Marin parte per l’Africa per affari, mentre Angelica scopre di essere incinta ma purtroppo muore dando alla luce la figlia Aurora. In Africa Bakhita è stata fatta prigioniera e venduta come schiava ad una famiglia nobile locale: la morte per crocefissione di un altro schiavo la turba enormemente.

Bakhita, la storia della Santa africana, questa sera su Raiuno

Questa sera su Raiuno va in onda Bakhita, la miniserie diretta da Giacomo Campiotti, che riscostruisce l’affascinante biografia di Suor Bakhita, la donna santificata da Giovanni Paolo II nel 2000.

La fiction, che va in onda in due puntate, racconta la vita della santa sudanese, attraverso il flashback di Aurora Marin, una donna che si reca al convento delle Canossiane di Schio, in Veneto, in occasione della sua morte.

Bakhita, di cui vi abbiamo parlato qualche mese fa in occasione del RomaFictionFest 2008 (clicca QUI per leggere l’intervista), annovera nel cast, oltre all’esordiente senegalese Fatou Kyne Boye nel ruolo della protagonista, anche Stefania Rocca (Aurora Marin, la distinta signora che racconta la storia), Fabio Sartor (il commerciante Federico Marin, padre di Aurora), Sonia Bergamasco (la madre di Aurora, morta mentre la dava alla luce), Ettore Bassi (l’inquietante Guido, cugino di Marin), Francesco Salvi (Padre Antonio), Federica Baù (Aurora da piccola), Ludovico Fremont (Andrea, un giovane contadino), Stefano Fregni (Mauro, un fattore di Marin).