Enrico Ruggeri dalla musica alla televisione


Il cantante e presentatore TV Enrico Ruggeri, nato a Milano il 5 giugno del 1957, inizia la sua carriera canora da giovanissimo, già durante la frequentazione del blasonato liceo Berchet: ha solo 15 anni, quando fonda nel 1972 il suo primo gruppo, gli Josafat poi trasformati in Champagne Molotov. Dopo diversi cambiamenti di nome e componenti, nel 1978 Enrico e la sua band partecipano al Festival di Sanremo.

Dopo le esperienza musicali con il gruppo, Enrico Ruggeri decide di intraprendere la carriera solista e si dedica, oltre all’interpretazione musicale, anche alla redazione di testi per altri interpreti quali Diana Est, Loredana Bertè, Anna Oxa e molti altri. Gli anni ’80 sono ricchi di successi e di partecipazioni televisive, tra cui il Festivalbar e Sanremo, quest’ultimo vinto due volte, nel 1987 con i colleghi Morandi e Tozzi con il brano Si può dare di più e nel 1993 con Mistero.

Gli anni ’90 segnano un progressivo ritorno di Enrico Ruggeri al rock, genere musicale dal quale, tra l’altro, era partito: l’ultimo album in ordine temporale prodotto dal cantautore è del 2009 e si intitola All in L’ultima follia di Enrico Ruggeri, contenente vecchi successi ma anche numerosi inediti.

Read more

CineTV Oggi: programmi televisivi 29 maggio

Buongiorno e benvenuti alla rubrica CineTV Oggi. Diamo un’occhiata a ciò che potremo vedere in televisione nelle prossime 24 ore.

Rai 1
Ospiti da Caterina Balivo, alla puntata odierna Festa italiana (14.10), Stefania Orlando, Giucas Casella e l’attore Maurizio Aiello. In prima serata tredicesima e ultima puntata per Capri 2 (21.10). A seguire Porta a porta (23.25) condotto come sempre da Bruno Vespa.

Rai 2
In prima serata un grande appuntamento per gli amanti della musica: Effetto Vasco. Uno nessuno centomila… Vasco Rossi (21.00). Accompagnati dal commento di Gene Gnocchi, con Lucilla Agosti ed Alessia Ventura vengono proposti alcuni flashback sulla notte dell’anteprima del nuovo disco di Vasco, le prove, le testimonianze, il video e il concerto in diretta dallo Stadio Olimpico di Roma. A Pirati (24.15) Anita Blond, Jasmine e Christian Letruria cercano Max Mosley a Montecarlo e poi incontro con Nina Moric, lezioni di ballo da Luca Tomassini e Joaquin Cortez e molto altro ancora.

Read more

Ascolti Tv: Giovedì 22 Maggio – Disastro Canale 5, ma finalmente è finita

Anche oggi, vi racconteremo la televisione in numeri, attraverso i dati sugli ascolti ricavati dai comunicati stampa ufficiali Rai e Mediaset, dati che possono aiutarci a capire il gusto del pubblico (anche se ho i miei dubbi) e a valutare l’evoluzione dei palinsesti televisivi.

Vi voglio ricordare che la percentuale è riferita alla quota di mercato (share) riferita al target commerciale 15-64 anni, mentre il numero di spettatori è il numero riferito all’intera totalità dei telespettatori.

Ieri vince la giornata Striscia la notizia con 6 milioni 401 mila telespettatori e il 29,33% di share. In prima serata stravince Capri 2 (5 milioni 813 mila telespettatori e 23,32% di share) trasmessa da Rai 1, rispetto a I Cesaroni ricapitolando e Un ciclone in famiglia su Canale 5, che noi sappiamo però essere andati molto male, seppur il comunicato stampa Mediaset li abbia omessi: il primo si aggira intorno ai tre milioni e mezzo di spettatori, il secondo intorno ai due milioni. Risultati veramente tremenda per la prima rete Mediaset, battuta anche da Anno Zero visto da quasi 5 milioni di spettatori e nel caso della sitcom di Boldi, anche da Nella mente del serial killer su Italia 1. Vicino al pessimo risultato di Canale 5 anche il film di Rai 3 Piedone a Hong Kong e soprattutto la soap opera Tempesta d’amore su Rete 4.

Read more

CineTV Oggi: programmi televisivi 22 Maggio 2008

Buongiorno e benvenuti alla rubrica CineTV Oggi. Diamo un’occhiata a ciò che potremo vedere in televisione nelle prossime 24 ore.

Rai 1
In prima serate tornano le storie degli abitanti di Villa Isabella nella dodicesima puntata di Capri 2 (21.10). In seconda serata consueto appuntamento con Porta a porta (23.20).

Rai 2
Il presidente spazzino è il titolo della puntata di Anno Zero (21.05), il programma di Michele Santoro: riuscirà Berlusconi a risolvere l’emergenza rifiuti, a dare sicurezza e più soldi agli italiani? In studio Antonio Di pietro, Alessandra Mussolini, Maurizio Belpietro, Antonello Venditti, Monica Frassoni e come sempre Marco Travaglio, Beatrice Borromeo e le vignette di Vauro. In seconda serata, il nuovo appuntamento con Pirati (23.15) ci parlerà della nuova moda delle minicar modificate e con Belen Rodriguez incontrerà Luca Tomassini e Joaquin Cortes, mentre Lisa Fusco sarà sulle orme di Carla Bruni e tanto altro ancora. Chiude la serata l’episodio della tredicesima stagione di Law & Order (0.25) dal titolo Suicidio assistito.

Read more

Ascolti Tv: Giovedì 15 Maggio – Il bigino de I Cesaroni non traina Un ciclone in famiglia e Canale 5 affonda!

Anche oggi, vi racconteremo la televisione in numeri, attraverso i dati sugli ascolti ricavati dai comunicati stampa ufficiali Rai e Mediaset, dati che possono aiutarci a capire il gusto del pubblico (anche se ho i miei dubbi) e a valutare l’evoluzione dei palinsesti televisivi.

Vi voglio ricordare che la percentuale è riferita alla quota di mercato (share) riferita al target commerciale 15-64 anni, mentre il numero di spettatori è il numero riferito all’intera totalità dei telespettatori.

Anche questa volta abbiamo avuto ragione! Con la fine delle puntate de I Cesaroni, Un ciclone in famiglia 4 è andato totalmente alla deriva, un vero e proprio disastro (non segnalato nel comunicato stampa Mediaset) di Un ciclone in famiglia 4 (2 milioni 394 mila telespettatori), per la serie che a questo punto rischia il taglio, nonché la sfiducia da parte degli inserzionisti che dovrebbero comperare lo spazio pubblicitario per le repliche estive in onda su Italia 1. Anche questa volta tattica sbagliata di Mediaset, che pensa di far fessi i suoi spettatori proponendo il bignami de I Cesaroni come regalo, quando era palese a tutti che speravano in Amendola & C. per riuscire a traghettare Boldi & C. fino alla fine della serie. E’ andata male: I Cesaroni – Ricapitolando ha meno seguito non solo di Capri 2 che vince la serata, ma anche di un lanciatissimo Annozero su Rai 2. Quando capiranno i direttori di rete, che se una fiction non piace, anche spostandola (di giorno, di orario, di mesi) continua a non piacere? Per il resto: bene il film di Italia 1 Il tesoro dell’Amazzonia che sfiora i 3 milioni. Male Piedone lo sbirro su Rai 3 (6,67% di share). Il solito pubblico per la solita Tempesta d’amore (appena sopra il 7% di share) su Rete 4.

Read more

CineTV Oggi: programmi televisivi 15 Maggio 2008

 

 

Buongiorno e benvenuti alla rubrica CineTV Oggi. Diamo un’occhiata a ciò che potremo vedere in televisione nelle prossime 24 ore.

 

Rai 1
Stasera in prima visione Tv andrà in onda l’undicesima puntata della seconda stagione di Capri (ore 21.10): Cosimo assume Mimmo perché sa di essere stato ingannato dai fratelli Giuliano e Daiana ha lasciato Saverio. Nel cast Gabriella Pession, Kaspar Capparoni, Sergio Assisi, Isa Danieli, Bianca Guaccero. A seguire (23.25) Porta a porta.

 

Rai 2
A Garden (ore 9.10) Luca Sardella ci spiega i trattamenti naturali ecologici per salvaguardare le piante; lo chef Marco Olivieri preparerà un riso pilaf con petali assortiti; Gianluca Mech proporrà una cura per la gastrite; Janira Majello dimostrerà come realizzare alcune divertenti e originali uova sode. A Piazza Grande (ore 11.00) ospite di Giancarlo Magalli e Monica Leofreddi la autodefinita sensitiva Rosamary Altea. Nel pomeriggio, a Ricomincio da qui (ore 15.50) Alda D’Eusanio tratterà la storia di Alessio, diciannovenne affetto da autismo, che vuole entrare al Conservatorio di Palermo. In prima serata nuovo appuntamento con Anno Zero (ore 21.05) dal titolo Se li conosci, li eviti. Nel programma di Santoro si parlerà di immigrazione e sicurezza insieme a Roberto Castelli, Stefano Rodotà, Flavio Tosi (sindaco di Verona), Vincenzo De Luca (sindaco di Salerno). In collegamento da Genova Beatrice Borromeo con Omeya Seddik, il leader delle banlieues parigine. A seguire, nuova puntata di Pirati (23.20) con i racconti di Aida Yespica e la sua verità su Vallettopoli, di Vladimir Luxuria e il suo diario elettorale, di Lisa Fusco e l’opinione dei francesi nei riguardi di Carla Bruni, di Selvaggia Lucarelli e l’industria del porno Europeo a Budapest, di Belen Rodriguez la vita agli Internazionali di Tennis a Roma e di Marco Cocci una beffa d’autore.

Read more

Ascolti Tv: Giovedì 8 Maggio – I cesaroni batte Capri, Un ciclone in famiglia perde da tutti o quasi

Anche oggi, vi racconteremo la televisione in numeri, attraverso i dati sugli ascolti ricavati dai comunicati stampa ufficiali Rai e Mediaset, dati che possono aiutarci a capire il gusto del pubblico (anche se ho i miei dubbi) e a valutare l’evoluzione dei palinsesti televisivi.

Vi voglio ricordare che la percentuale è riferita alla quota di mercato (share) riferita al target commerciale 15-64 anni, mentre il numero di spettatori è il numero riferito all’intera totalità dei telespettatori.

Ieri la giornata e la serata sono state vinte da l’ultima puntata de I Cesaroni (di cui si vocifera, Canale 5, farà due speciali nelle prossime settimane) con 6 milioni 448 mila telespettatori, battendo senza sfondare, Capri su Rai 1. Ennesimo disastro per Un ciclone in famiglia, che è seguito da poco più di 3 milioni di spettatori. Ciò vuol dire che finiti I Cesaroni, più della metà del pubblico di Claudio Amendola & C. si è trasferito su altri canali. A livello di spettatori la squadra di Boldi è stata battuta da Anno Zero su Rai 2 (terza rete più seguita della prima serata) che è stata vista da ben 3 milioni 928 mila telespettatori e quasi pareggiata dalla semifinale di ritorno di Coppa Italia Catania – Roma (3 milioni 82 mila telespettatori) su Rai 3. Male Il bivio su Italia 1 di cui non abbiamo dati ufficiali dal comunicato stampa (e questo è già un segnale dello scarso risultato), ma che si sa essere stato seguito da 1 milione e mezzo di persone circa. La soap Tempesta d’amore, su Rete 4, mantiene i suoi 2 milioni di affezionati.

Read more

CriticoTv: Ridateci lo Scrondo!

Nel 1988 Antonio Ricci, con la partecipazione della premiata ditta Disegni e Caviglia, realizzò per Italia 1 il programma Matrioska, esperimento televisivo destinato a lasciare il segno nella storia del piccolo schermo.

Fra i vari personaggi che popolavano la trasmissione tra cui una Moana Pozzi in grande spolvero, che deliziava il pubblico nell’abbigliamento più consono al suo ruolo ovvero senza veli, c’era lo Scrondo, animaletto dissacrante e malefico il cui scopo era quello di criticare con atteggiamenti scurrili i personaggi tv più in voga del momento fra cui Pippo Baudo, il corvo Rockfeller, nonchè l’Ape Maia, sodomizzata in maniera sistematica da questo sgorbio verde e deforme.

La trasmissione venne quasi subito interrotta per i suoi contenuti giudicati volgari dall’editore (Silvio Berlusconi) e solo per la minaccia di dimissioni da parte di Ricci fu ripresa poco dopo con il titolo di Araba Fenice: nel cast ancora Moana in versione piu’ soft e uno Scrondo meno intemperante.

Read more

Ascolti Tv: Giovedì 1 maggio – Vince, di poco i Cesaroni. Male un ciclone in famiglia. Grande La7

Anche oggi, vi racconteremo la televisione in numeri, attraverso i dati sugli ascolti ricavati dai comunicati stampa ufficiali Rai e Mediaset, dati che possono aiutarci a capire il gusto del pubblico (anche se ho i miei dubbi) e a valutare l’evoluzione dei palinsesti televisivi.

Vi voglio ricordare che la percentuale è riferita alla quota di mercato (share) riferita al target commerciale 15-64 anni, mentre il numero di spettatori è il numero riferito all’intera totalità dei telespettatori.

Ieri vince giornata e serata I Cesaroni, su Canale5, con quasi 5 milioni e mezzo di spettatori (in calo rispetto alle settimane precedenti, causa ponte?). Capri, su Rai1, rischia di battere la corazzata di Amendola, ma ottiene centomila spettatori in meno. Malissimo Un ciclone in famiglia, che supera di poco i tre milioni (quando finiranno I Cesaroni la cancelleranno?). Terza rete della prima serata, ancora una volta (di giovedì) Rai2 con Anno Zero. Prima di Italia1, che trasmetteva il film con Will Smith Bad Boys 2 (13% di share) e del pessimo ascolto del concerto su Rai3 (poco più del 4% di share), si è piazzata la sfortunata partita Fiorentina – Glasgow Rangers, trasmessa da La7, che è stata seguitissima dagli amanti del calcio in televisione (14,25% di share e oltre 3 milioni e 200 mila telespettatori). Non pervenuto il risultato di Panic Room su Rete4.

Read more

Ascolti Tv: Giovedì 24 Aprile – Vincono, perdendo pubblico, I Cesaroni

Anche oggi, vi racconteremo la televisione in numeri, attraverso i dati sugli ascolti ricavati dai comunicati stampa ufficiali Rai e Mediaset, dati che possono aiutarci a capire il gusto del pubblico (anche se ho i miei dubbi) e a valutare l’evoluzione dei palinsesti televisivi.

Vi voglio ricordare che la percentuale è riferita alla quota di mercato (share) riferita al target commerciale 15-64 anni, mentre il numero di spettatori è il numero riferito all’intera totalità dei telespettatori.

Ieri la giornata viene vinta da Striscia la notizia, con 6 milioni 107 mila telespettatori e il 28,02% di share. In prima serata dominano I Cesaroni, anche se calano vistosamente rispetto le settimane precedenti (più di un milione e mezzo di spettatori in meno), forse a causa del fardello Un ciclone in famiglia che anche questa volta non raggiunge i 4 milioni, mantenendo lo stesso pubblico. Cala Anno Zero, ma grazie alla trasmissione di Santoro, Rai2 si conferma terza rete più seguita del Giovedì sera. Bene Rai3, con il film capolavoro Le avventure di Pinocchio. Non pervenuti i risultati di Rete4 e Italia1.

Read more

Il Bivio-cosa sarebbe successo se: storie di vita vissuta su Italia 1

Enrico Ruggeri, torna con una nuova edizione de Il Bivio- cosa sarebbe successo se, puntando decisamente al cuore, toccandone le corde più profonde. Da giovedì scorso alle 23.45 su Italia 1, i telespettatori possono assistere a una trasmissione, che dopo il successo delle precedenti due edizioni, non smette di destare scalpore. Ancora storie di vita, sono otto quelle che compongono la nuova serie, ancora porte che si chiudono per poi riaprirsi su un destino almeno in apparenza migliore.

Un inizio col botto per il programma, che nella prima puntata è stato seguito da 1 milione 400 mila telespettatori, con uno share del 18,72 %, risultando il più seguito della seconda serata. Numeri che parlano chiaro, a testimonianza del grande impatto emotivo che ha avuto sul pubblico la storia raccontata in studio da Catena e Maria, madre e figlia, costrette dalla necessità a battere il marciapiede per pochi euro.

Di fronte ad un impettito Enrico Ruggeri che non sembra mai a disagio nell’insolito, ma ormai neanche tanto, ruolo di presentatore, le due donne raccontano i loro drammatici trascorsi, cadenzati dagli interventi di amici e conoscenti. La tensione sale, le lacrime scorrono a fiumi su quei visi segnati da una vita avara di soddisfazioni, l’effetto riscontro sul pubblico è assicurato. Il ritmo è incalzante, l’orario notturno non consente distrazioni e come se non bastasse, la trasmissione si concede alla polemica del giornalista Roberto Poletti che non manca di stigmatizzare l’atteggiamento di chi offre favori a sfondo sessuale per meri scopi arrivisti, esaltando la dignità delle protagoniste in studio.

Read more

Ascolti Tv: Giovedì 17 Aprile – I Cesaroni stravincono, Un ciclone in famiglia no. Ottimo Anno Zero

Anche oggi, vi racconteremo la televisione in numeri, attraverso i dati sugli ascolti ricavati dai comunicati stampa ufficiali Rai e Mediaset, dati che possono aiutarci a capire il gusto del pubblico (anche se ho i miei dubbi) e a valutare l’evoluzione dei palinsesti televisivi.

Vi voglio ricordare che la percentuale è riferita alla quota di mercato (share) riferita al target commerciale 15-64 anni, mentre il numero di spettatori è il numero riferito all’intera totalità dei telespettatori.

Ieri vince la giornata Striscia la notizia visto da 8 milioni 123 mila telespettatori (34,74% di share). La prima serata viene vinta da canale 5 con I cesaroni con quasi 7 milioni e mezzo di spettatori. Pessimo esordio, visto il traino della squadra di Claudio Amendola, per Un ciclone in famiglia che non raggiunge nemmeno i 4 milioni di spettatori. Dopo averci costretto a guardare le repliche di Dr. House mescolate ai nuovi episodi, ora Mediaset ci costringe a guardarci Un ciclone in famiglia, serie già sospesa in passato. Come reagirà il pubblico televisivo? Nel frattempo buon risultato per la nuova serie di Capri su Rai1 e soprattutto per Anno Zero su Rai2. Sorge una domanda: Berlusconi avrà il coraggio di far fuori nuovamente Santoro, l’unico che regge da solo la seconda rete Rai? Fra i film trionfa XXX2 su Italia1, ma non sfigurano Era mio Padre su Rete4 e Fuga per la vittoria su Rai3.

Read more

Mistery CSI – Molto mistery e poco CSI

La trasmissione Mistery CSI va in onda il lunedi alle 23:45 su Italia1, ed è condotta da Adriana Fonzi Cruciani (Rai Futura, Il Bivio). Il titolo può ingannare. Il titolo della trasmissione, non quello della recensione.

Cominciamo a “sfrondare”. Di CSI non c’è poi molto, o almeno io non sono riuscito a coglierne. La presenza delle autorità, forse, e di una sorta di velleità investigativa che fa da filo conduttore alle puntate. Ora che abbiamo detto cosa non è, cerchiamo di dire cosa questo Mistery CSI effettivamente sia.

Si tratta di accurate e affascinanti ricostruzioni di scene del crimine caratterizzate da grande efferatezza. Niente di nuovo, si può pensare. Ma ci sono delle “marce in più”.

Read more