Ascolti Tv martedì 31 maggio 2011: Squadra Antimafia 3 – Palermo Oggi vince la serata grazie a 6 milioni di spettatori

Squadra Antimafia 3 – Palermo Oggi, la fiction di Canale5 con Simona Cavallari e Giulia Michelini, si avvicina verso il gran finale e, visti i risultati d’ascolto delle ultime puntate, si appresta a farlo in grande stile. Per questo, Rai1, dinanzi al temibile competitor, ci prova sempre, ormai, con l’immancabile Commissario Montalbano che però, perde il confronto, conquistando la fiducia di 3.361.000 spettatori, pari ad uno share del 12,37%. La fiction targata Mediaset, invece, arrivata alla nona puntata, si aggiudica la serata di ieri, grazie a ben 5.991.000 spettatori, con uno share pari al 22,65%.

Per quanto riguarda le reti cadette, invece, su Rai2, come ogni martedì, ritorna Massimiliano Ossini, mattatore di I love Italy. L’ultimo appuntamento con il quiz patriottico per vip ha appassionato 2.037.000 spettatori, pari ad uno share del 7,55%, terminando il suo giro di giostra, con un risultato, tutto sommato, sufficiente. Italia1, invece, ha risposto con il film d’avventura, La mummia – La tomba dell’Imperatore Dragone, con Brendan Fraser e Maria Bello, che, però, vince lo scontro diretto con la seconda rete di Stato, portandosi a casa 2.485.000 spettatori, con uno share pari al 9,19%.

Il dibattito politico è acceso più che mai e non è una sorpresa. Per questo i talk d’approfondimento a riguardo raccolgono sempre ottimi risultati, come nel caso di Ballarò, condotto da Giovanni Floris e in onda su Rai3, che, per un soffio, non ottiene la medaglia d’oro e si piazza al secondo posto grazie a 5.935.000 spettatori, pari ad uno share del 22,37%. Rete4 ha fatto quello che poteva, grazie al film commedia, Non è mai troppo tardi, con Jack Nicholson e Morgan Freeman che ha tenuto compagnia a 1.655.000 spettatori, con uno share pari al 6,06%. Su La7, infine, Crossing Jordan continua a non entusiasmare: 431.000 spettatori (share 1,54%) con l’episodio intitolato Legami di sangue, 422.000 spettatori (share 1,55%) con l’episodio intitolato Miracoli e meraviglie e 429.000 spettatori (share 2,15%) con l’episodio intitolato Il figlio del boss.

Read more

Ascolti Tv martedì 24 maggio 2011: Ballarò vince la serata grazie a 5.200.000 spettatori

Come già successo lunedì sera, la seconda e ultima parte di Notte prima degli esami ’82, la fiction in due puntate di Rai1 ispirata all’omonimo film, si è dovuto scontrare con un’altra fiction targata Canale5. Dove non è riuscito Fratelli Detective, è riuscito, però, RIS Roma 2 – Delitti Imperfetti, che ha sconfitto il diretto competitor, grazie ad una media di 4.875.000 spettatori, pari ad uno share del 18,36%, conquistata con gli ultimi episodi, intitolati Fine dei giochi e Ultimo azzardo, una media non sufficiente, però, per vincere l’intera serata. Delusione, invece, per Rai1 che, con la seconda parte della fiction con Francesco Mistichelli e Giulia Lippi, si è dovuta accontentare di soli 3.414.000 spettatori, con uno share pari al 12,66%.

I love Italy, il quiz patriottico condotto da Massimiliano Ossini e in onda su Rai2, dopo il calo di sette giorni fa, migliora la sua media, con la terza puntata. Ieri, infatti, la trasmissione ha appassionato una platea di 1.992.000 spettatori, pari ad uno share del 7,34%. E’ Italia1, però, ad aggiudicarsi il confronto diretto con la seconda rete di Stato, grazie al film commedia 30 anni in 1 secondo, con Jennifer Garner e Mark Ruffalo, che è stato scelto da 2.316.000 spettatori, con uno share pari al 8,34%.

Il dibattito politico è acceso come non mai e a beneficiarne sono, ovviamente, i talk show. Ballarò, come di consueto condotto da Giovanni Floris su Rai3, può fregiarsi di un nuovo, ottimo, risultato: la puntata di ieri, infatti, si aggiudica l’intera serata, grazie a 5.208.000 spettatori, pari ad uno share del 19,53%. Rete4, invece, si è affidata ai sempreverdi Terence Hill e Bud Spencer, con il film Continuavano a chiamarlo Trinità, ha conquistato ben 2.813.000 spettatori, con uno share pari al 10,68%. Crossing Jordan, infine, in onda su La7, ripete i risultati modesti delle ultime settimane: 481.000 spettatori (share 1,69%) con l’episodio Un salto nel passato, 492.000 spettatori (share 1,80%) con l’episodio Spirito natalizio, e 508.000 spettatori (share 2,60%) con l’episodio Nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Read more

Ascolti Tv martedì 17 maggio 2011: Un passo dal cielo vince la serata grazie a 5.500.000 spettatori

Una sfida a tutta fiction, quella che si è consumata ieri sera, tra le due reti ammiraglie. Il favorito Terence Hill, protagonista della serie vincente Un passo dal cielo, rispetta le previsioni, con l’ultima puntata che permette a Rai1 di aggiudicarsi la serata. La puntata finale, infatti, è stata vista da 5.771.000 spettatori (share 19,21%) per il primo episodio intitolato Il volo dell’aquila, e da 5.331.000 spettatori (share 20,54%) per il secondo episodio intitolato La lacrima del Gigante. Canale5, invece, ha risposto con i due consueti episodi di Ris Roma 2 – Delitti Imperfetti che vanno incontro ad un notevole calo con una media di 4.298.000 spettatori, pari ad uno share del 15,86%,  per i due episodi intitolati Ti amo tanto e Porcellini d’India.

Anche questa settimana, grazie ad un’altra serie cinematografica cult, Italia1 batte il diretto concorrente, Rai2. Stavolta, la pellicola vincitrice è Fast & Furious – Solo parti originali, con Vin Diesel e Paul Walker, vista da 2.991.000 spettatori, pari ad uno share del 10,57%. Il quiz patriottico della seconda rete di Stato, condotto da Massimiliano Ossini, I love Italy, invece, ha un crollo e si ferma a 1.784.000 spettatori, con uno share pari al 6,31%.

Il dibattito politico è ancora molto acceso, visti i risultati delle elezioni amministrative, di conseguenza, la puntata di Ballarò di ieri sera, condotta da Giovanni Floris, ha permesso a Rai3 di sfiorare la vittoria, grazie a ben 5.490.000 spettatori, pari ad uno share del 19,57%. Terence Hill, insieme al fido Bud Spencer, ha animato anche la serata di Rete4, anche se con risultati decisamente diversi: il sempreverde Lo chiamavano Trinità, ha, comunque, conquistato 2.000.000 spettatori, con uno share pari al 7,28%. La7, infine, ha proposto 3 episodi del serial Crossing Jordan che ha ottenuto i seguenti, modesti, risultati: 430.000 spettatori (share 1,43%) per l’episodio intitolato Morte in differita, 422.000 spettatori (share 1,51%) per l’episodio intitolato Non puoi tornare a casa, e 415.000 spettatori (share 2,03%) per l’episodio intitolato Credenti.

Read more

Massimiliano Ossini a Cinetivù: “I Love Italy, un programma pulito in cui mi sento molto a mio agio”

Abbiamo intervistato, Massimiliano Ossini, uno dei conduttori giovani più amati dal pubblico italiano, attualmente impegnato con I love Italy su Raidue.

Ciao Massimiliano. Soddisfatto del primo riscontro di I Love Italy?

Soddisfattissimo perchè lo ritengo un programma pulito. I commenti sono stati positivi… è stato gradito dall’adulto con figli al single passando per le persone più anziane. I pareri più belli sono arrivati dalle famiglie che hanno respirato una vera allegria, non facile in questi momenti difficili. E’ stata una delle serate più difficili perchè avevamo contro di tutto e di più… ma è bello che sia così perchè a noi non vogliamo vincere facile. Ci siamo scontrati contro dei colossi… ci siamo tenuti nello share che desiderava anche la rete… è andata indubbiamente bene… puntiamo sicuramente a crescere… il nostro prodotto ha un valore sociale, ossia quello di regalare un sorriso al di là di qualsiasi share ottenuto.

Prima di avventurarti in questa nuova sfida, avevi avuto già modo di studiare il format?

Read more

Ascolti Tv 10 maggio 2011: Palermo – Milan vince la serata con 5,8 milioni di telespettatori. Bene Ris Roma 2

Foto: AP/LaPresse

La prima serata di martedì 10 maggio è stata vinta dalla semifinale di ritorno di Coppa Italia Palermo – Milan trasmessa da Raiuno: la partita di calcio è stata seguita da 5,869 milioni di telespettatori (20,53% di share). Nonostante l’ottimo risultato di Raiuno, la fiction di Canale 5, Ris Roma 2 è stata seguita mediamente da ben 5,117 milioni di telespettatori e il 19,07% di share (5,237 milioni e 17,79% di share per il primo episodio, 5,012 milioni e 20,43% di share per il secondo). Il terzo programma più seguito della serata è Ballarò con i suoi 4,884 milioni di telespettatori (pari al 17,95% di share).

Italia 1, grazie alla prima tv di Twilight, ha battuto Raidue che mandava in onda la puntata d’esordio di I Love Italy i vampiri totalizzano 2,819 milioni di telespettatori (10,60% di share), mentre il programma condotto da Massimiliano Ossini si ferma a 2,403 milioni di telespettatori (8,79% di share). La puntata pilota di Matrimoni all’Italiana su Rete 4 si deve accontentare di 1,494 milioni di telespettatori (5,29% di share). Male La7 che, con Crossing Jordan racimola 571mila telespettatori nel primo episodio (1,94%), 591mila telespettatori nel secondo (2,94% di share) e 598mila telespettatori nel terzo episodio (2,94% di share).

Dopo il salto vediamo come hanno commentato i risultati di ieri sera Rai e Mediaset.

Read more

I Love Italy: tanto Furore per nulla

Su Rai Due è tornato Furore. Sì, perché la prima puntata di I Love Italy non è altro che la versione 2.0 del programma canterino condotto da Alessandro Greco tra gli anni ‘90/’00. Sono passati 5 mesi dal numero zero testato da Claudio Lippi (era il 30 dicembre 2010), ma davvero poco è cambiato da allora.

Al posto di Lippi c’è Massimiliano Ossini, il quale si è portato un po’ di lavoro da svolgere a casa. Infatti ti aspetti che prima o poi tiri fuori una caciotta stagionata nel frumento o un salume fatto di mammelle di vacche o qualche altro vino prodotto in chissà quale paesino sperduto del Salento, e quello che ti aspetti non è disatteso. Non si sa per quale ragione una miss si scarrozza un carrello di prodotti tipici per tutto lo studio nel bel mezzo della trasmissione.

Parlavamo di Furore, in I Love Italy non si fa altro che cantare ad ogni costo, in ogni modo, con qualunque pretesto. Per rendere il tutto più “karaokizzato” c’è anche Demo Morselli, ovvero l’uomo che dovrebbe andare in rehab per l’abuso di balsamo per capelli.

Read more

I love Italy su Raidue, condotto da Massimiliano Ossini

Da questa sera su Raidue torna I Love Italy, il game show che ci accompagna alla scoperta del nostro Bel Paese, condotto da Massimiliano Ossini (che subentra a Claudio Lippi), con la partecipazione di Alessandra Barzaghi e la musica dal vivo dell’orchestra diretta dal maestro Demo Morselli.

Nelle quattro puntate del programma, che si pone l’obiettivo di testare quanto gli italiani conoscano il proprio Paese, si contrapporranno due squadre, Nord contro Sud, composte ciascuna da quattro personaggi appartenenti al mondo dello spettacolo e della musica divisi per provenienza geografica. Le due squadre, per potersi aggiudicare il miglior punteggio, dovranno dimostrare la propria competenza su cultura generale, costume, canzoni, televisione, lingua e Bel Paese, mentre per aggiudicarsi la puntata dovranno vincere Il ribaltone, ovvero il gioco finale. Tra una manche e l’altra Alessandra Barzaghi avrà il compito di raccontare statistiche e curiosità legate all’Italia e agli italiani.

Nella prima puntata in onda il 10 maggio Carmen Russo, Gloria Guida, Manuela Aureli e Umberto Smaila apparterranno alla squadra del Nord, mentre a rappresentare il Sud saranno Cristiano Malgioglio, Marisa Laurito, Marcello Cirillo e Angela Melillo. Anche il pubblico chiamato a sostenere le squadre sarà equamente diviso tra nord e sud. Nella seconda puntata di martedì 17 maggio la sfida vedrà in gara altre due squadre: per il Nord ci saranno Franco Oppini, Alba Parietti, Antonio Rossi e Serena Garitta, per il Sud Nino Frassica, Barbara De Rossi, Cristiano Malgioglio e Monica Setta. Nella terza puntata del 24 maggio, il Nord metterà in campo Elisa Isoardi, Aldo Montano, Carmen Russo e Gianfranco Vissani, il Sud Valeria Marini, Cristiano Malgioglio, Antonella Mosetti e Massimiliano Rosolino. Nell’ultima puntata di martedì 31 maggio, il Nord schiererà Alessandra Celentano, Antonio Casanova, Riccardo Fogli e Lory Del Santo, il sud Cristiano Malgioglio, Tosca D’Acquino, Maurizio Mattioli e Miriana Trevisan.

Read more

Massimiliano Ossini: “A me piace la tv d’altri tempi”

Massimiliano Ossini parla di I Love Italy, il game show che il conduttore presenterà al posto di Claudio Lippi in un’intervista rilasciata a Francesca D’Angelo di Libero:

Mi dispiace per Lippi, non è dipeso da me. Ma in un certo senso si è chiuso un cerchio. Sono stato io infatti a segnalare alla Rai il format originale I love my country, tre anni fa. Allora non fu preso in considerazione. Si vede che era scritto nel destino che dovessi fare quel programma … L’obiettivo non è ironizzare sulle differenze [tra nord e sud] ma valorizzarle, insistendo sull’unità che lega le regioni. Tant’è vero che qualche concorrente del Nord finirà per rispondere correttamente a quesiti riguardanti il Sud.

Read more

Giuliano Ferrara su Raiuno, I love Italy slitta, Premium Calcio acquista importanti match internazionali

Foto: AP/LaPresse

Giuliano Ferrara potrebbe avere una rubrica tutta sua alla fine del Tg1 delle 20.00. A rivelarlo è Dagospia che scrive:

Al massimo un paio di settimane e poi, al termine del Tg-Minzo, tornerà la rubrica di approfondimento di circa 10 minuti che Enzo Biagi portò al successo. Ovviamente non si chiamerà “Il Fatto”, magari “Il Foglio” sarebbe il titolo più azzeccato visto che a condurla sarà Giuliano Ferrara.

Read more

Massimiliano Ossini condurrà I love Italy, Massimo Giletti si trasferirà a Mediaset? Da Cologno Monzese smentiscono

Foto: AP/LaPresse

Massimo Giletti. Secondo Renato Franco de Il Corriere della sera il conduttore de L’Arena sarebbe pronto a traslocare dalla prossima stagione su Canale 5 (lasciando il suo slot a Simona Ventura che porterebbe su Raiuno Quelli che il calcio, sostenuta dal vicedirettore generale della Rai Antonio Marano):

le trattative sono avanzate, le probabilità di un suo passaggio alla rete ammiraglia Mediaset alte, praticamente certe. Canale 5 proprio sulla domenica ha un buco di ascolti da riempire e potrebbe essere questa la sua collocazione naturale (ma ci sono in ballo anche altre ipotesi)…. Ecco allora il corteggiamento a Giletti che sembra pronto a cedere, nonostante sia nato in Rai e abbia un forte legame con la tv di Stato. Una scelta professionale, ma anche di vita perché da tempo l’arena è anche dietro le quinte: tensioni e scontri con i responsabili del programma (ma non con il direttore di Raiuno Mauro Mazza, che anzi gli ha allungato di un’ora la trasmissione) sono all’ordine del giorno. Il conduttore non si sente aiutato, si trova ad avere un budget risicato, lotta con scalette che rimangono aperte fino a poco prima di andare in onda, si batte per avere ospiti funzionali al programma e all’argomento di cui tratta, mentre c’è chi vorrebbe imporre persone che non c’entrano nulla, ma hanno buone sponsorizzazioni a Viale Mazzini.

Da Cologno Monzese è arrivata una secca smentita:

Read more

Antonella Clerici per un talent su Raiuno, Giorgio Mule per il Tg4, Maria Luisa Busi per Mi manda Raitre, Nicola Savino per Raidue, Oliviero toscani lascia Il bene e il male

Foto: AP/LaPresse

Alberto Dandolo di Oggi.it annuncia che sarà Giorgio Mulè a sostituire il dimissionato Emilio Fede alla direzione del Tg4 (nonostante Fedele Confalonieri avesse spinto per promuovere Paolo Del Debbio, attuale conduttore di Mattino Cinque). Fede starebbe decidendo se accettare la buonuscita oppure il ruolo di opinionista politico nei Tg Mediaset.

UPDATE: Giorgio Mulè durante l’Alfonso Signorini Show di RMC ha Smentito: “Giuro, questa storia non solo non è vera, ma mi dispiace perché la notizia esce in un momento sicuramente delicato . Come sai, sono a Panorama, sono in Mondadori sto bene e stiamo lavorando tanto

Maria Luisa Busi dovrebbe condurre la nuova serie di Mi Manda Raitre in onda presumibilmente nei mesi di maggio e giugno. A rivelarlo è Alessandro Fornettini di dituttounblog.com.

Antonella Clerici starebbe pensando di condurre un talent show a settembre su Raiuno (fonte OGGI):

Read more

Ascolti Tv giovedì 30 dicembre 2010: Al di là del lago vince la serata grazie a più di 4.300.000 spettatori

Sette giorni fa, la rete ammiraglia Mediaset ha battuto lo storico programma di Piero Angela grazie ad una fiction nuova di zecca. Ieri sera, Canale5 ci ha riprovato offrendo al proprio pubblico, la prima puntata della nuova serie, Al di là del lago. Canale5 vince, così, la serata anche con numeri non certo memorabili: per conquistare la vittoria, infatti, sono bastati 4.365.000 spettatori, pari a uno share del 18,72%. Rai1 e il nuovo speciale targato Superquark dedicato ad Antonio Meucci, si è invece dovuto arrendere, fermandosi a soli 3.292.000 spettatori, con uno share pari al 13,89%.

Il ritorno di Claudio Lippi nelle vesti di conduttore è coinciso con un risultato d’ascolto tutto sommato accettabile: non si sa se l’idea del game show patriottico per vip, I love Italy, sarà ripristinata prima o poi ma i telespettatori di ieri, sintonizzati su Rai2 sono stati 2.326.000, pari a uno share del 9,80%. In leggero calo, invece, il nuovo programma della Iena Giulio Golia, giunto alla terza puntata. Italia1, con Focus Uno, non si aggiudica lo scontro diretto e si è dovuta accontentare di 2.109.000 spettatori, con uno share pari al 10,01%.

Rai3 continua a riproporre lo spaghetti western sempre con convincenti risultati. Il film di Sergio Leone, Giù la testa, con Rod Steiger e James Coburn, è stato scelto da 2.393.000 spettatori, pari a uno share del 10,76%. Il Viaggio in Vaticano, intrapreso da Rete4, non ha  particolarmente entusiasmato il pubblico della terza rete Mediaset: solo 1.447.000 spettatori, con uno share pari al 6,39%, è, infatti, il risultato ottenuto dal documentario. Un altro game show per vip è stato proposto da La7: lo chef Simone Rugiati, al timone del nuovo programma Cuochi e fiamme, ha conquistato 535.000 spettatori, pari a uno share del 2,22%.

Read more

I love Italy su Raidue

Questa sera su Raidue andrà in onda la puntata pilota di I love Italy, il game show prodotto da Toro produzioni, condotto da Claudio Lippi, che accompagnarci alla scoperta del Belpaese attraverso una gara tra vip.

Le due squadre, composte da quattro personaggi ciascuna, appartenenti al mondo dello spettacolo e della musica, divisi per provenienza geografica, nord contro sud, dovranno rispondere a domande di cultura generale riguardanti Sanremo, il cibo, le emozioni, la televisione, la lingua e il Bel Paese, per aggiudicarsi il punteggio migliore e arrivare al gioco finale, Il ribaltone, in vantaggio rispetto all’avversario e vincere il programma.

Read more

I love Italy, nel gioco di Claudio Lippi i capitani saranno Amadeus e Giancarlo Magalli

Foto: AP/LaPresse

Il 30 dicembre su Raidue andrà in onda la puntata pilota di I Love Italy, il gioco condotto da Claudio Lippi che, se dovesse avere un buon seguito, verrà proposto per cinque puntate in primavera.

Il programma, prodotto dalla Toro Produzioni, testerà le differenze tra nord e sud e la conoscenza che gli italiani hanno della propria patria, mettndo di fronte otto vip e due sindaci di due paesini (uno del nord e uno del sud), che si sfideranno a colpi di risposte riguardati i monumenti, il cibo, il calcio, la tv e la musica italiana. I capitani delle due squadre saranno rispettivamente Amadeus, per il nord, e Giancarlo Magalli, per il sud.

Read more