Ascolti Tv venerdì 22 giugno 2012: Germania – Grecia vince grazie a 7.211.000 spettatori

La vittoria della Germania sulla Grecia (4-2) nel secondo quarto di finale di Euro 2012, trasmessa in diretta su Raiuno, è stata seguita da 7.211.000 spettatori (32,94% di share) e ha permesso all’ammiraglia della Rai di vincere la prima serata di venerdì 22 giugno 2012. La prima alternativa alla partita di calcio è stata Prima o poi mi sposo: il film con Jennifer Lopez e Matthew McConaughey proposto da Canale 5 è stato scelto da 2.707.000 spettatori (13,65% di share).

Ascolti Tv venerdì 8 giugno 2012: Russia – Rep. Ceca vince con 4.777.000 spettatori

La prima serata di venerdì 8 giugno 2012 è stata vinta dal match Russia – Repubblica Ceca: la partita del girone A degli Europei di Calcio proposta da Raiuno è stata seguita da 4.777.000 spettatori (20,03% di share). Nel pomeriggio la partita d’apertura Polonia-Grecia è stata vista da 3.672.000 spettatori (28,42% di share) e la Cerimonia Europei da 1.879.000 spettatori (21,57% di share). Il film di Canale 5 Prime si deve accontentare di 2.835.000 spettatori (12,77% di share).

Oggi in tv 8 giugno 2012: Quarto Grado, Gli archivi della storia

Gli archivi della storia (21.10, Raitre). Argomenti: film-documento dedicato a Lourdes e agli eventi che ne hanno fatto una delle mete di pellegrinaggio più note e frequentate al mondo. Il film-documento mostra i volti, gli sguardi, la curiosità e la speranza di questi pellegrini, e i treni bianchi carichi di ammalati, le lunghe file per bere alla fonte o bagnarsi nelle piscine.

Quarto Grado (21.10, Rete 4). Argomenti: la confessione dell’uomo delle bombe di Brindisi e i clamorosi sviluppi dell’attentato omicida alla scuola Morvillo-Falcone; il caso Chicco Forti, in carcere negli Stati Uniti da 12 anni, condannato all’ergastolo; gli omicidi di Fabrizio Pioli e Melania Rea; la scomparsa di Silvana Pica e Roberta Ragusa.

Ascolti Tv 1 giugno 2012: Russia – Italia vince la serata grazie a 6.800.000 spettatori

Le polemiche intorno al mondo al calcio non scalfiscono la passione degli italiani verso lo sport più seguito e nella fattispecie, nei confronti della Nazionale pronta per partire in Polonia e Ucraina per gli Europei. L’amichevole Russia – Italia, terminata con una batosta subita dai nostri giocatori, 3-0 per i russi, ha permesso a Rai 1 di totalizzare 6.834.000 spettatori, pari ad uno share del 28,48%, vincendo prevedibilmente la serata. Canale 5, invece, con il film Se solo fosse vero, si è dovuta accontentare di 3.002.000 spettatori, con uno share pari al 13,01%.

Gli archivi della storia su Raitre

Con Gli Archivi della Storia Rai3 propone la riedizione di alcune tra le puntate de La grande Storia che più hanno destato l’interesse del pubblico televisivo. Ogni documentario aggiornato e rinnovato nella veste grafica e editoriale è corredato da una breve presentazione affidata di volta in volta a personalità particolarmente significative del mondo religioso e culturale italiano.

Ascolti Tv venerdì 10 settembre 2010: Il peccato e la vergogna vince la serata con quasi 6.500.000 spettatori

La nuova stagione televisiva è appena cominciata ma Rai1 e Canale5 sono già impegnate nella guerra degli ascolti, impiegando tutte le armi a loro disposizione. Ieri sera, si è consumato un vero e proprio big match, volendo usare un gergo calcistico, tra una delle trasmissioni più amate degli ultimi anni e la fiction che ultimamente sta facendo impallidire ogni avversario. Alla lista degli sconfitti, purtroppo per Rai1, si aggiunge anche Ti lascio una canzone, condotto da Antonella Clerici, che, però ottiene lo stesso un ottimo risultato, toccando i 5.802.000 spettatori, pari a uno share del 27,36%. Il peccato e la vergogna, con Gabriel Garko e Manuela Arcuri, sta diventando una roccaforte inespugnabile per Canale5, che si aggiudica la difficile serata televisiva, grazie a 6.476.000 spettatori, con uno share pari al 27,28%.

Per Rai2, è sempre buona l’occasione per proporre un serial e anche questa volta ottiene la sua cospicua fetta di pubblico, grazie a NCIS Los Angeles: 2.385.000 spettatori, con uno share pari al 9,44%, conquistati grazie all’episodio in prima visione, Ricatti e inganni. La scelta di Italia1, di affidarsi al film di fantascienza, Deja vù – Corsa contro il tempo, con Denzel Washington e Paula Patton, non si è rivelata del tutto azzeccata: 2.029.000 spettatori, pari a uno share del 8,73%, è il risultato ottenuto dalla pellicola.

Serial che non riescono ad avere la meglio, però, anche su programmi di divulgazione culturale come La grande storia, in onda su Rai3, che ha conservato intatto, tutto il suo fascino  per 1.297.000 spettatori, pari a uno share del 5,35%. Disastro di Rete4, che con il consueto episodio de Il giudice e il commissario, è riuscita a racimolare appena 892.000 spettatori, con uno share pari al 3,72%. La piccola La7 ha invece puntato su un grandissimo film, pluripremiato agli Oscar: La tigre e il dragone, di Ang Lee, con Chow Yun-fat e Michelle Yeoh, visto da 626.000 spettatori, con uno share del 2,69%.

Ascolti Tv venerdì 3 settembre 2010: Estonia-Italia batte Un amore da vicino con oltre 8 milioni di spettatori

La vittoria della Nazionale italiana sull’Estonia, con il risultato di 2-1, si è aggiudicata la gara degli ascolti del venerdi sera. L’incontro di calcio, valevole per la qualificazione a Euro 2012, è stato visto da 8.134.000 telespettatori, share 35,39%. Al film in prima visione tv, Un amore da vicino, intepretato da Matthew Modine e Michele Laroque, non restano che le briciole: Canale 5 totalizza 3.017.000 telespettatori, ed uno share pari al 15,20%.

Tiene Raidue, che con gli episodi in replica di NCIS, ottiene 2.217.000 telespettatori, share 9,43% in L’uomo che venne dai ghiacci, 2.326.000 spettatori, share 10,42% in Scrupoli e 2.376.000 telespettatori, e 14,01% di share in Articolo da copertina. Su Italia 1, non decolla La sposa cadavere di Tim Burton, ferma a 2.376.000 spettatori, share 14,01%.

Ascolti Tv venerdì 27 agosto 2010: Inter – Atletico Madrid vince la serata con oltre 5 milioni di spettatori

In attesa della Serie A che tornerà a manipolare i palinsesti televisivi del fine settimana, ieri sera un’altro gustosissimo appuntamento col grande calcio si è consumato sulla nostra tv. Come sempre, quando si presentano i calciatori, l’Auditel stende subito il tappeto rosso e i risultati di ieri appaiono decisamente scontati. La Supercoppa Europea, vinta dall’Atletico Madrid per 2-0 ai danni dell’Inter, sarà stata una disfatta per i nerazzurri ma certamente non per Rai1 che vince la serata grazie a 5.089.000 spettatori, pari a uno share del 26,59%. Ovviamente, Canale5 ha fatto ciò che ha potuto, accontentandosi di 2.847.000 spettatori, con uno share pari al 16,86%, conquistati grazie al film cult, Dirty Dancing – Balli proibiti, con Patrick Swayze e Jennifer Grey.

Rai2 se la ride nuovamente sempre grazie a NCIS, che ottiene risultati galvanizzanti: 2.225.000 spettatori (share 11,37%) con il primo episodio, Amici e amanti, 2.405.000 spettatori (share 12,78%) con il secondo episodio, Condannato a morte, e 2.344.000 spettatori (share 15,49%) con il terzo episodio, Scheletri. Stavolta Italia1 non ha replicato, come solito fare, con CSI ma ha puntato su tutt’altro genere con il film commedia Io, lei e i suoi bambini, con Ice Cube e Nia Long che ha ottenuto risultati non propriamente esaltanti:  1.736.000 spettatori, pari a uno share del 9,44%.

Sui restanti canali, spazio per tanti altri film, con in mezzo, una certezza del venerdì sera ossia Gli archivi della storia, che si ritagliano il loro consueto spazio stavolta con 1.237.000 spettatori, pari a uno share del 6,84%. Rete4, però, ha la meglio, grazie a  Sherlock Holmes e il caso della calza di seta, film tv giallo con Rupert Everett, che ha appassionato 1.541.000 spettatori, con uno share pari al 8,63%. Everett, però, era in vena di stakanovismi, andando in onda anche su La7 con Insieme per caso, una commedia con Kathy Bates e, appunto, Rupert Everett, che ha permesso al settimo canale di racimolare 509.000 spettatori, con uno share del 2,91%.

Ascolti Tv venerdì 20 agosto 2010: Serata per giovani talenti vince la serata con più di 2.800.000 spettatori

Da una parte, Canale5 offriva una classica commedia degli equivoci pronta a strappare qualche sorriso, dall’altra, Rai1 ha deciso di trasformarsi per una sera in una fucina per nuovi talenti della canzone pop e lirica. Nonostante la scarsa novità rappresentata dall’ennesimo talent show, buona parte dei telespettatori ha preferito godersi possibili nuove leve dello spettacolo piuttosto che rifugiarsi nella commediola sentimentale. E così, infatti, la Serata per giovani talenti, condotta da Eleonora Daniele, ha ottenuto i favori di 2.871.000 spettatori, pari a uno share del 18,44%, permettendo a Rai1 di vincere la serata, col minimo indispensabile. Niente da fare per Canale5 che, con Sarà perchè ti amo, film con Sophie Marceau e Dany Boon ha registrato una media di 2.383.000 telespettatori, con uno share pari al 14,77%.

Si ripete, nuovamente, lo scontro tra i due serial storici, offerti dalle seconde reti. Su Rai2, eccellenti risultati, ormai abituali, ottenuti da NCIS, che si porta a casa 1.879.000 spettatori (share 10,59%) con l’episodio, Sospetti, 2.179.000 spettatori (share 12,93%) con l’episodio, Il ritorno di Sharif e 2.190.000 spettatori (share 14,94%) con l’episodio, Trafficanti di morte. Una media ascolti superiore a quella di Italia1 che, con CSI Scena del crimine, non riesce ad andare oltre 1.528.000 spettatori, con uno share pari al 8,69%, ottenuti grazie all’episodio, All in.

Su Rai3, Gli archivi della storia, esercitano nuovamente il loro fascino verso il pubblico, ritagliandosi una bella fetta di pubblico: 1.604.000 spettatori, pari a uno share del 9,74%. La cultura è importantissima, lo sanno tutti tranne quegli spettatori che, in una bella serata d’agosto, hanno preferito un bel filmone poliziesco, magari goduto con una birra ghiacciata e patatine:  Danko, film con Arnold Schwarzenegger e Jim Belushi, riesce a portarsi a casa, però, solo 1.283.000 spettatori, con uno share pari al 7,95%.

Ascolti Tv venerdì 13 agosto 2010: il Trofeo Tim vince la serata con più di 4.500.000 spettatori

Il calcio tira sempre, specie d’estate, quando i tifosi sono in trepidante attesa per l’inizio della Serie A. E quello offerto, ieri sera, da Canale5, è stato un sostanzioso anticipo su quello che sarà il massimo campionato di calcio italiano, grazie alla presenza di Milan, Inter e Juventus. Certo, non avranno giocato tutti i campioni, tanti giovani in campo ma il Trofeo Tim ha, comunque, interessato 4.574.000 spettatori, pari a uno share del 29.04% e ha permesso alla rete ammiraglia Mediaset di aggiudicarsi la serata televisiva. Contro il calcio, nulla si può, lo sa bene Rai1 ,che ha vinto tante serate con lo sport più amato dagli italiani, e stavolta è rimasta a guardare: 2.707.000 spettatori, con uno share pari al 16.61%, è il risultato ottenuto da La terza verità, fiction con Enzo Decaro e Bianca Guaccero.

Abituale sfida tra serial per Rai2 e Italia1, con la seconda rete di Stato che si lancia spedita verso ottimi risultati, costringendo la rete giovane di Mediaset a inseguirla con il fiatone. NCIS, in onda su Rai2, ha infatti radunato ben 1.600.000 spettatori (share 8.70%) con l’episodio, Una terribile sorella, 1.823.000 spettatori (share 10.40%) con l’episodio, Il mistero, e 1.896.000 spettatori con l’episodio, Guida a distanza. L’episodio, Cospirazione e vendetta, di CSI – Scena del crimine, in onda su Italia1, ha racimolato 1.440.000 spettatori, con uno share del 7.86%, perdendo così questo particolare scontro diretto, malgrado l’episodio in prima tv.

Su Rete4, Il dottor T e le donne, film con Richard Gere e Farrah Fawcett, con i suoi 1.317.000 spettatori, pari a uno share del 8.01%, riesce  a vanificare, seppur di poco, l’attacco sferrato da Gli archivi della storia, consultati per l’occasione da 1.221.000 spettatori, con uno share pari al 7.07%, in onda su Rai3. Per tentare di rubare ascolti, La7 ha interpellato una banda di ladri d’eccezione, I soliti ignoti, alias Vittorio Gassman e Totò, che sono riusciti ad appropriarsi di 514.000 spettatori, pari a uno share del 3.01%.

Ascolti Tv venerdì 6 agosto 2010: pari tra Il coraggio di Angela e La leggenda della sirena

Che fosse la vera storia di un’imprenditrice napoletana che si ribellò alla camorra o un dramma familiare di pura fantasia, il pubblico televisivo ha dimostrato di non saper fare una scelta netta e decisa e si è letteralmente spaccato a metà. La riproposizione de Il coraggio di Angela, film tv con Lunetta Savino, ispirato alla storia vera di Silvana Fucito, in onda su Rai1, ha coinvolto nuovamente 2.885.000 spettatori, pari a uno share del 17.12%, vincendo in valori percentuali. Braccato da atmosfere sicuramente toccanti, il telespettatore che non ha scelto la prima rete di Stato, accasandosi invece su Canale5, si sarà anch’egli emozionato con La leggenda della sirena, film drammatico con Kim Basinger e Alex Carter, e insieme a lui, anche altri 2.906.000 spettatori, con uno share pari al 16.80%, permettendo alla pellicola di vincere in valori assoluti.

Rai2 e Italia1 hanno affilato i propri serial, pronti per una nuova sfida all’ultimo spettatore. La seconda rete di Stato è riuscita a spuntarla grazie ai risultati ottenuti dai 3 episodi di NCIS: l’episodio, Caccia alla strega è stato visto da 2.019.000 spettatori (share 10,47%), il secondo episodio, L’attentatore, da 2.278.000 spettatori (share 12,54%) e l’ultimo episodio, False verità, da 2.348.000 spettatori (share 14,91%). Non tengono il passo, Italia1 e il suo CSI – Scena del crimine che è riuscito a ottenere comunque 1.644.000 spettatori, pari a uno share del 8,61%, grazie all’ episodio, Il concorso.

Gli archivi della storia, rispolverati puntualmente da Rai3, riescono a radunare sempre un bel gruppo di affezionati: 1.423.000 spettatori, con uno share del 8,02%, per la puntata dedicata alla battaglia di Montecassino. Una bella fetta di pubblico ancora maggiore, è quella ottenuta da Rete4, che si è rifugiata nel cinema, offrendo al proprio pubblico, il film d’azione statunitense, Passenger 57 – Terrore ad alta quota, con Wesley Snipes e Bruce Payne, che è riuscito ad agguantare ben 1.667.000 spettatori, pari a uno share del 9,19%. C’è chi pesca dagli archivi della storia, chi dagli archivi del cinema, come La7, che ha puntato sul classico I morituri, film di guerra del ’66, con Marlon Brando e Yul Brynner, che ha interessato 437.000 spettatori, con uno share pari al 2,66%.

Ascolti Tv venerdì 23 luglio 2010: Napoli prima e dopo vince la serata con più di 4 milioni di spettatori

Lasciarsi andare cantando a squarciagola le canzoni della migliore tradizione napoletana o gustarsi un bel film americano sull’originalissimo tema della differenza d’età in amore? Bel dilemma per il pubblico estivo che non rinuncia al proprio telecomando. Alla fine della fiera, l’italianità ha la meglio e tutto questo per la gioia di Rai1 che vince la serata televisiva grazie a Napoli prima e dopo, programma musicale condotto da Pupo giunto alla sua 28esima edizione, che ha radunato ben 4.138.000 spettatori, pari a uno share del 25,66%. Niente da fare per il film d’oltreoceano dal titolo che più d’oltreoceano non si può: I could never be your woman, con Michelle Pfeiffer e Paul Rudd, in onda su Canale5, ha racimolato appena 2.087.000 spettatori, con uno share pari al 12,75%.

Sfida ormai quasi tradizionale tra le serie tv di Rai2 e Italia1: ha nuovamente la meglio, la seconda rete di stato che grazie a NCIS ha raccolto 1.903.000 spettatori (share 10,57%) per l’episodio, Shalom, 2.201.000 spettatori (share 12,62%) per l’episodio, Il fuggitivo, e 2.040.000 spettatori (share 13,83%) per l’episodio, Selezione. Resta dietro anche stavolta CSI – Scena del crimine che, grazie all’episodio Astro quest, ha ottenuto comunque 1.786.000 spettatori, con uno share del 9,90%.

Sugli altri canali, ha prevalso di pochissimo Rete4 che, grazie al film d’azione A rischio della vita, ha ottenuto i consensi di 1.370.000 spettatori, pari a uno share del 8,70%. Il protagonista del film Jean-Claude Van Damme ha prima distrutto incurante Gli archivi della storia, in onda su Rai3, che hanno interessato 1.335.000 spettatori, con uno share del 7,85% e successivamento ha lasciato, chiunque ne è uscito Vivo x miracolo, libero di sintonizzarsi tranquillamente su La7: l’adrenalinico programma condotto da Ugo Francica Nava ha catturato l’interesse di 268.000 spettatori, con uno share pari al 1,70%.

Ascolti Tv venerdì 16 luglio 2010: pari tra il Festival di Castrocaro e Perché te lo dice mamma con 2.500.000 spettatori

Ieri sera, sfida in due campi diversi, quella disputata tra Rai1 e Canale5. La prima rete ha scelto di cantare grazie al Festival di Castrocaro 2010, condotto da Fabrizio Frizzi ma gli spettatori non hanno tenuto il coro e coloro che hanno seguito la manifestazione canora sono stati solamente 2.558.000, pari a uno share del 18,01%. Ottiene lo stesso pubblico però anche la rete ammiraglia Mediaset che, con il film commedia Perché te lo dice mamma, con Diane Keaton e Mandy Moore, ottiene una manciata di spettatori in più ma uno share più basso, complessivamente 2.567.000, con uno share pari al 16,55%.

Ennesimo affronto tra serial e a sfidarsi sono due colossi: Rai2 è abituata a inanellare ottimi risultati con le classiche 2 puntate di NCIS e anche stavolta non fa eccezioni. Il primo episodio, Un pugno pericolo, è stato visto da 1.957.000 spettatori (share 11,21%) e il secondo episodio, L’attentato prima parte, è stato seguito da 2.162.000 spettatori (share 14,21%). Perde il confronto, CSI Scena del Crimine, in onda su Italia1: l’episodio, Il paracadutista, è stato scelto da 1.609.000 telespettatori, con uno share pari al 9,32%.

Ampia varietà di scelta sugli altri canali: chi voleva un bel film d’azione, si è sintonizzato su Rete4 e si è dovuto accontentare di Caccia Mortale, con l’espressivissimo Dolph Lundgren, visto da 1.559.000 spettatori, con uno share del 9,82%. Chi cercava il sapere, non è rimasta altra scelta che sintonizzarsi su Rai3 e dare una spolverata a Gli archivi della storia, visti da 1.352.000 spettatori, con uno share pari al 8,34%. Se, dalla troppa cultura, qualcuno ne fosse uscito Vivo x Miracolo, sicuramente ha scelto la trasmissione di La7 con Ugo Francica Nava, vista da 369.000 spettatori, pari a uno share del 2,44%.