La scelta di Laura, riassunto della quarta puntata

di Giulia Tarroni 1

Nel settimo episodio della serie Tv La scelta di Laura, intitolato La felicità non basta, la specializzanda Laura (Giulia Michelini) e il dottor Fabio Moreno (Giorgio Pasotti) si risvegliano abbracciati nello stesso letto, dopo una notte di passione. In ospedale invece arriva il primo paziente della giornata, Bianca, una ragazza caduta da cavallo con commozione e frattura della colonna vertebrale: Rebecca Ricciardi (Camilla Filippi) intanto confida a Laura di essere andata a letto con il nuovo primario Andrea Romani (Luciano Scarpa).

Fabio opera la ragazza: l’intervento va bene ma potrebbero esserci delle complicanze come la paralisi agli arti inferiori. Il chirurgo Vittorio Carelli (Dino Abbrescia) è dall’avvocato della moglie Irene Carelli (Susy Laude), decisa a divorziare. Ma la mattinata è frenetica, giunge in ospedale un’altra ragazza, trovata priva di sensi in casa dal padre: la ragazza, Sibilla, viene affidata a Rebecca e al dottore Jonas Janacek (Ivan Franek).

Il padre di Bianca però non si fida di Vittorio e vuole cercare un altro chirurgo più competente: interviene Fabio che parlando coi genitori della ragazza li convince a farla operare da Vittorio. Nella notte Bianca ha un attacco di convulsioni, che impedirà l’esecuzione dell’intervento: suo padre è sempre più alterato. In ospedale il personale scopre che il primario Andrea Romani è sposato con la dottoressa Chiara Sorrentino (Chiara Conti): nessuno se lo aspettava.

Rebecca è stressata: sta facendo il doppio turno, è stanca e non riesce a capire cos’abbia Sibilla. Laura parlando con il padre di Bianca scopre che il cavallo non è rimasto accanto alla ragazza dopo la caduta: un comportamento strano, Laura chiede aiuto ad un amico veterinario che le dice di controllare che non ci siano tracce di avvelenamento. Fabio e Laura visitando la ragazza trovano morsi di vipera: la prima buona notizia della giornata.

Adesso Bianca può essere operata, ma Vittorio non vuole assumersi la responsabilità e Fabio si offre di operare, nonostante si sia fatto male ad una mano. Rebecca rivela a Laura di essere un po’ gelosa del fatto che Andrea sia sposato con Chiara: quest’ultima però scopre che una delle due specializzande è andata a letto con suo marito.

Rebecca scopre che Sibilla, per sopportare la pressione psicologica che le provoca il padre, si imbottisce di ansiolitici, il caso è risolto e padre e figlia finalmente potranno avere un rapporto più sereno! Jonas riesce a convincere Vittorio ad operare Bianca: l’operazione va bene. Rebecca chiede a Jonas di andare a bere qualcosa insieme ma questi, quasi spaventato, dice di avere un altro impegno. Vittorio si reca dall’avvocato: rinuncia all’affidamento del figlio, come voleva Irene, ma in cambio vuole che questa non si faccia più sentire, deve uscire dalla sua vita.

L’ottavo episodio intitolato Scelte difficili inizia con l’arrivo in ospedale di un ubriaco delirante e di un uomo con vomito e nausea: apparentemente sembra un’intossicazione alimentare ma forse si tratta di qualcosa di più grave. Laura invece è alle prese con un’ecografia di una signora incinta: dall’ecografo si vede chiaramente che si tratta di una focomelia, la mano del feto non si è sviluppata.

La madre del feto focomelico vuole abortire, non riesce a pensare ad una bambina senza mano: in ospedale viene riunito il comitato etico in quanto la donna è oltre il terzo mese: il primario Massimo Edoardi (Pietro De Silva) coadiuva il comitato che esprime parere positivo. Irene, ginecologa dell’ospedale prende posizione, si rifiuta di operare la donna incinta e lei e Vittorio hanno un dibattito acceso. Vittorio intanto in ascensore con Chiara, le rivela di essere dispiaciuto che sia sposata con il primario.

Il paziente di Rebecca non ha un’intossicazione, ha tentato il suicidio, sono state trovate tracce di veleno nel suo stomaco ed ora necessita di un trapianto di fegato: il paziente però rifiuta il trapianto, sa di essere ammalato di una malattia degenerativa e non lo riesce a sopportare. Ma Jonas è irremovibile, il paziente sarà operato.

Il padre della bambina focomelica è deciso a volerla tenere, ma il suo potere di decisione è limitato, non può sopportare che la moglie abortisca. Fabio rivela a Laura di aver ricevuto una lettera dalla missione in Africa presso la quale operava: è indeciso se tornare in Africa o meno, e Laura rimane molto male per questa sua indecisione.

Rebecca grazie a degli accertamenti scopre che il paziente non è affetta dalla malattia degenerativa come credeva: ma il paziente rifiuta ugualmente il trapianto in favore di un ragazzo più giovane e dopo pochi giorni muore. La donna incinta decide di tenere la bambina dopo aver visto un’infermiera con una protesi alla gamba: ha capito che un handicap non può impedirle la gioia della maternità.

Fabio e Laura si incontrano per parlare: lui le racconta della sua esperienza tragica in Africa, non è riuscito a salvare tante persone e se ne rammarica. Laura finalmente ha capito: in ospedale Rebecca piange per la morte del suo paziente, abbracciata da Jonas.

Come finiranno le storie d’amore delle due specializzande? Lo scopriremo solo nella prossima puntata, in onda mercoledì 15 luglio in prima serata sempre su Canale5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>