Domenica In e Domenica Cinque, tante lettere da Avetrana, Mengoni extra-large, il ritorno di Loredana Lecciso e omofobia dilagante

di Fabio Morasca 1

Barbara D’Urso/Maria Giovanna Elmi ci dà il benvenuto alla consueta puntata di Domenica Cinque. La pseudofatina ci informa scherzosamente che il “celebre contenitore” non andrà in onda a reti unificate. Grazie al Cielo, aggiungeremo. La presenza annunciata di Loredana Lecciso ha già mandato nel panico, oltre ai telespettatori, anche la regia. Appare, infatti, una scritta che annuncia il “Denica 5 Talk”, qualunque cosa esso sia.

La capatina ad Avetrana è scontata, ergo si parte subito con il caso di Sarah Scazzi. Ultimo aggiornamento: non c’è stata alcuna violenza sul corpo della giovane vittima. In compenso, il martoriamento catodico sul telespettatore avverrà regolarmente. In collegamento, il fratello di Sarah, Claudio, che parlerà dell’associazione, a favore degli animali, fondata in ricordo della 15enne.

In contemporanea, anche Massimo Giletti ci dà il benvenuto a L’arena di Domenica In. Anche Giletti debutta con il caso di Avetrana, annunciando una lettera di Valentina, figlia di Michele Misseri, indirizzata alla madre di Sarah. Massimo Giletti confessa di aver avuto “molti dubbi” nel leggere questa lettera in diretta. Un dubbio che ha roso l’anima di Giletti, per due, forse anche tre secondi.

In attesa di leggere la missiva, Massimo Giletti, da inguaribile playboy qual’è, ne approfitta anche per provarci con la stagionata Milva, che ha annunciato il ritiro dalle scene perchè, a detta della cantante, “avrebbe maltrattato troppo il suo corpo”:

Ma lei ha ancora un bellissimo corpo!

Ecco, Massimo Giletti in versione toy-boy!

Polemica, nel frattempo, tra Barbara D’Urso e Claudio Scazzi. Il fratello di Sarah vuole esclusivamente parlare dell’associazione in ricordo di Sarah e, appena Barbara inizia un discorso inerente alla famiglia Scazzi, Claudio la blocca categoricamente: il ragazzo non vuole parlare della sua famiglia. Barbara difende i media, dicendo che il polverone televisivo ha avuto inizio anche a causa dei familiari che sono intervenuti spesso in tv, dopo la scomparsa di Sarah. Claudio replica che i giornalisti non dovrebbero far leva su questa cosa, Barbara risponde piccata:

Va bene, continueremo a parlare di Sarah, anche senza di te…

Roberto Poletti, che aveva stroncato la docu-fiction di Domenica In, slinguazzando a destra e a manca Mediaset per come ha trattato il caso Scazzi, continua con l’opera di corteggiamento a Barbara, con una Halls in bocca per via della secchezza delle fauci, prima definendo Claudio Scazzi, “indisponente” e poi, mandando in malora, gli intenti benefici del ragazzo:

Se prima volevo fare qualcosa a favore dell’associazione, adesso ci sto ripensando!

Complimenti!

A Domenica In, continua l’omaggio a Milva. Grazie agli interventi di Paolo Limiti e Ornella Vanoni, l’età media della prima parte dell’Arena è di 106 anni.

Anche Domenica Cinque ha in programma una lettera di Valentina. Sarà la stessa lettera annunciata da Giletti?
Domenica Cinque manda in onda anche una lettera di Concetta, madre di Sarah.
E poi dicono che le lettere, ormai, non si scrivono più…

L’Arena annuncia la lettera di Valentina, come un’esclusiva. Dopo la denuncia dell’AGCOM per la “spettacolarizzazione”, da parte dei media, del caso di Avetrana, la figlia di Misseri ha scelto come tramite, guarda caso, proprio la tv, tanto odiata dalla stessa Valentina dopo un famoso sfogo contro i giornalisti.
Preferire Giletti ai propri avvocati, tanto per fare un esempio, la dice lunga.

La tv, ovviamente, non si tira indietro e la lettera di Valentina, dove la donna accusa esclusivamente il padre, viene letta. Gli assi nella manica sono terminati e L’Arena si limita a parlare del mistero delle celle telefoniche, che aggraverebbero la posizione di Sabrina, e poi si fa un parallelo tra il caso di Avetrana e i meccanismi di un reality.

Per la serie “A volte ritornano… e chi se ne frega!”, Barbara D’Urso intervista il canoista Antonio Rossi. All’agente 500, Veronica Ciardi (o alle sue natiche, visto che vengono inquadrate solo quelle), la D’Urso chiede di rimediare “qualcosa di intimo” riguardo Antonio Rossi. Chi si aspettava un paio di boxer, resterà delusa: l’Agente segreto più inutile della tv porta in studio la tenuta d’allenamento di Antonio. Che scoopone!

Sempre all’Arena, Klaus Davi si conferma nel ruolo di attaccabrighe (o rompimaroni, da un altro punto di vista). Stavolta a sbroccare, non è Vittorio Sgarbi, ma Lamberto Sposini, che minaccia di andarsene quando Klaus l’accusa di aver affermato che L’Arena fa poco audience.

La terza parte de L’Arena è dedicata al degrado del quartiere napoletano di Scampia. Massimo Giletti si scusa in anticipo per la “forte veemenza” con cui esprime le proprie opinioni, in effetti, il mio pesciolino rosso sta ancora tremando.

Massimo Giletti si scaglia contro i politici che fanno promesse elettorali inutili (ma non fa nomi) mentre Don Aniello se la prende con il film Gomorra e Roberto Saviano per aver dato un’immagine orribile di Scampia. Un argomento importante a cui viene dedicato troppo poco tempo.

Per il momento leggero di Domenica Cinque, Barbara D’Urso ospita Marco Mengoni, pronto per l’immancabile intervista. Mengoni ammette di essersi avvicinato alla musica grazie allo Zecchino d’Oro con canzoni come Per un bicchiere di vino e il Triangolo Paiù:

Il Paiù era un triangolo tre lati più tre angoli ma si sentiva nobile voleva un lato in più. Si fece fare un abito da parallelepipedo…

Erano meglio gli Squallor…
Successivamente, viene mostrata una foto di Mengoni “extra-large”. Se il pesciolino rosso di prima tremava per colpa di Giletti, adesso è morto.

Per i masochisti all’ascolto e per consentire a Lorella Cuccarini di avere un traino pessimo, una nuova puntata di Domenica In… Amori, con Sonia Grey e Luca Giurato, annunciato dalla conduttrice nel seguente modo:

Lo sappiamo che lo stavate aspettando da molto… Luca Giurato!

Certo che aspettavamo Luca Giurato. Nello stesso modo in cui aspettiamo un ictus.

Sarebbe interessante assistere a una riunione tra gli autori di Domenica In… Amori: un copione buttato giù tra una partita a Spider e un torneo di Prato Fiorito.

Lorella Cuccarini ci dà il benvenuto a Domenica In… Onda, duettando con i Neri per Caso. Nel frattempo, il momento leggero di Domenica Cinque è momentaneamente terminato: si parla, infatti, di Daniele Franceschi, carpentiere italiano, morto in circostanze misteriose in un carcere francese.

Lorella, invece, punta su Francesco Facchinetti, per la consueta “intervista a colori”: il conduttore di X Factor ringrazia Jovanotti per averlo salvato dall’uso della droga. O viceversa, non ricordo.

Loredana Lecciso fa il suo atteso (?) ritorno in tv, da Barbara D’Urso e subito ritornato i vecchi tormentoni: Albano, i continui sguardi lanciati al monitor, Albano, la mancanza di talento, Albano, la sorella gemella Raffaella e anche Albano. Quanto tempo è trascorso dall’ultima apparizione di Loredana in tv? Sicuramente, troppo poco.

A Domenica In… Onda, la puntata è dedicata alla ricerca sul cancro. Roberto Poletti voleva sabotare anche questa raccolta fondi ma è ancora impegnato a smoccolare contro Claudio Scazzi, reo di aver oltraggiato sua maestà Barbara D’Urso.

Su Rai1, per la serie “A volte ritornano… perchè non sappiamo chi invitare!”, Lorella Cuccarini ospita Giucas Casella. A 9 anni, Giucas afferma di aver ipnotizzato involontariamente una vipera. Poi, Roberto Poletti si è svegliato.

L’omosessualità è una malattia da cui si guarisce? Questo è l’argomento dell’ultimo talk di Domenica Cinque: molti ex-omosessuali ammettono di essere guariti da La Bestia (così viene definita l’omosessualità), grazie soprattutto all’incessante ascolto della canzoni di Povia.

Ospiti, il coordinatore di Militia Christi, Gianluca Buonanni di Lega Nord e Franco Grillini: il knock-out di quest’ultimo è dato 4 a 1.

La più scatenata, però, è Paola Concia del Partito Democratico, pronta giustamente, a sferrare larghi jab destri a chiunque offra assurdi metodi di guarigione dall’omosessualità.

Il messaggio omofobo è fortissimo. E il Grande Fratello viene quasi come un’ancora di salvezza.

Nella casa, Norma si scaglia contro Davide per alcuni atteggiamenti da maleducato e per alcune battutine velenose. A Giuliano non piace Norma, secondo lui, la ragazza gioca a fare la vittima. Ferdinando, attratto da Angelica, non vede rispettati i propri sentimenti, accusando Guendalina di essere maliziosa e cattiva. Anche Angelica, conversando con Pietro, è infastidita da questo chiacchiericcio continuo su lei e Ferdinando. Segue una discussione sull’argomento proprio tra Angelica e Guendalina. Cena premio per le ragazze, dopo aver vinto la scommessa sul misterioso gigolò.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>