Trilussa, un cast d’eccezione

di Valentina Petulla 1

 

” Trilussa, storia d’amore e di poesia “ in onda questa sera, lunedì 11 e martedì 12 marzo su Rai 1  è  un connubio di soggetto e scenegiatura creato ad arte da Ludovico Gasparini grazie alla produzione Titanius, interpretato da un magnifico Michele Palcido, che descrive così questo bellissimo ruolo:

“Ho accettato di misurarmi con questo grande artista perchè amo la poesia, e perchè Trilussa era un autentico anticonformista a differenza di altri come D’Annunzio o Pirandello,che avevano addirittura la tessera fascista. Lui era al di sopra della politica. Non non è mai stato fascista né antifascista. Nelle sue poesie parla della decadenza della politica, argomento attualissimo. Viveva alla giornata, aveva l’incubo di pagare l’affitto, era sempre pieno di debiti e però, pur non vivendo nel lusso, si godeva la vita tra donne, abiti eleganti e teatro” La scelta di Placido è da definire azzeccatissima proprio per il suo carisma di attore e la sua grande capacita interpretativa.  Ad affiancare Placido nel cast troviamo anche una straordinaria Monica Guerritore che interpreta Rosa, la fedele governante che lo accompagnò per oltre 40 anni.

Valentina Corti  sullo schermo interpreterà la giovanissima Giselda (madre del fondatore della Titanus Goffredo Lombardo), che il poeta trasformerà da inesperta trasteverina in una star del cinema muto. Emanuele Bosi  interpreta il giovane “testa calda” e convinto antifascista Arturo, e Pietro De Silva è Nestore,  Alfredo Pea dà viso e corpo a Gabriele D’Annunzio, Renato Scarpa a Papa Pio XI. Con la partecipazione di Rodolfo Laganà nel ruolo di Rapiselli, vero uomo del popolo e, per Trilussa grande amico di sbornie e di avventure. E, ancora, con la partecipazione di Giorgio Colangeli e Armando De Razza, Fabio Camilli, Nini Bruschetta, Giuseppe Loconsole.

Al centro della storia la figura del libero e irriverente uomo, sempre a corto di soldi ma mai chino al potere, in un racconto ambientato nella Roma del 1937, alla vigilia della seconda guerra mondiale.  Se, dopo aver gustato questa splendida fiction avrete ancora voglia di Trilussa e di quella Roma sparita, non vi rimane che visitare le sue stanze, e dare uno sguardo qui per altre notizie.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>