RIFF 2017, dal 28 novembre al 10 dicembre alla Casa del Cinema di Roma

di Felice Catozzi Commenta

Torna il RIFF 2017, Rome Indipendent Film Festival, con la sedicesima edizione: tra i focus, il cinema spagnolo in musica e il cinema del Nord Europa

Il RIFF – Rome Independent Film Festival, diretto da Fabrizio Ferrari, torna con la XVI edizione dal 28 novembre al 10 dicembre alla Casa del Cinema di Roma con oltre 100 film in assoluta anteprima Italiana.

In occasione dei cinquant’anni dalla creazione della Comunità Europea, il RIFF propone al pubblico Il figlio di Saul di László Nemes, pellicola vincitrice del David di Donatello per il Miglior Film dell’Unione Europea.

Focus quest’anno sulla Spagna in musica e sui diritti umani alla kermesse romana. Il programma Opere Prime, coordinato Coordinato dalla Fondazione spagnola SGAE (Società Generale degli Autori e degli Editori) e dall’Instituto Cervantes, ha come sottotitolo storie e canzoni.

Inoltre T.E.H.R. (Tematic Exibition on Human Rights), con la direttrice artistica Isabel Russinova e l’attore Francesco Siciliano, in collaborazione con Amnesty International Italia, organizza una serie di appuntamenti tematici per tenere viva l’attenzione sui diritti umani che avrà luogo al Cinema Sala Trevi.

Focus anche sul cinema dei paesi nordici, intitolato Viva il Nord, che analizza come il cinema del Nord Europa stia crescendo in questi anni e come in questi paesi la politica culturale stia contribuendo alla crescita di un settore ormai riconosciuto su scala mondiale. Tra gli ospiti, la sceneggiatrice e regista danese Lise Birk Pedersen e la produttrice finlandese Sophia Ehrnrooth.

Anche il RIFF 2017 rende omaggio ad un altro grande autore del cinema italiano: Valerio Zurlini, a 35 anni dalla sua morte; non possono mancare le masterclass, come quella di Lise Birk Pedersen e Luciano Tovoli.

Rispondi