Bohemian Rapsody, si fermano le riprese del biopic su Freddie Mercury

di Felice Catozzi Commenta

La 20th Century Fox ha interrotto le riprese di Bohemian Rhapsody per inaspettata indisponibilità del regista Bryan Singer.

La 20th Century Fox si è ritrovata costretta ad interrompere le riprese di Bohemian Rhapsody, la pellicola che ripercorre la storia e la carriera di Freddie Mercury dal 1970, anno di nascita dei Queen fino alla straordinaria esibizione del 1985 al Live Aid.

Il motivo che ha portato all’interruzione delle riprese di Bohemian Rhapsody è stata di base l’assenza del regista Bryan Singer, che dopo la festa del Ringraziamento non si è presentato sul set della pellicola, che attualmente si trova a Londra, scatenando una reazione di panico tra i produttori del lungometraggio. A placare gli animi è stato un portavoce del regista, che durante un intervento alla BBC ha dichiarato che Singer ha un problema di salute che riguarda la sua famiglia.

Bohemian Rapsody vede Rami Malek nei panni del leader del Queen e la partecipazione di Ben Hardy, protagonista della serie televisiva di successo Mr. Robot, nel ruolo del batterista Roger Taylor, Gwilym Lee nella parte del chitarrista Brian May ed infine Joe Mazzello, che interpreta il bassista John Deacon. L’uscita del film che racconta 15 anni della vita e della carriera di Mercury è prevista per il 2018, ma a causa di quest’interruzione ci potrebbe essere uno slittamento per la distribuzione nelle sale cinematografiche.

Rispondi